Archivi del mese giugno, 2012

Ridurre il deficit al 3% nel 2013 sarà difficile

L’aggravarsi della crisi in Europa fa più complicata la chiusura del bilancio francese per il 2012 e il 2013. L’equazione di bilancio è complicato da Bercy . Durante la campagna elettorale, Francois Hollande promesso di portare il deficit pubblico al 4,5% del PIL nel 2012 e del 3% nel 2013. Aveva, in questo, ancora una volta proprio l’impegno presentato a Bruxelles dal precedente governo Fillon. Ma giorno dopo giorno, questo obiettivo è complicato. Secondo le informazioni del BFM, la Francia potrebbe essere costretta, seguendo le leggi , a chiedere ai suoi partner europei per estendere di un anno il tempo per tornare al 3%. Fermamente negata dal Ministero delle Finanze, che ha chiamato la sua “bugia”, questa voce non è meno rivelatore delle difficoltà attuali. L’aggravarsi della crisi scuote le previsioni di crescita fino europei anche nel 2012, lo stato si troveranno ad affrontare una perdita eccezionale di 4,3 miliardi relativi ad una causa persa dalla IRS. Al punto che il nuovo ministro delle finanze, Pierre Moscovici, ha ammesso la scorsa settimana che il deficit era di quest’anno una tendenza al 5%. Torna al 4,5% significa quindi trovare 10 miliardi più del previsto: è compito delle squadre che preparano Bercy bilancio rettificativo per il 2012, che sarà presentata nel mese di luglio.

La sfocatura sulla spesa

La vera sfida, tuttavia, riguarda il 2013. La previsione, fatta da Francis Holland durante la campagna della crescita economica al 1,7% il prossimo anno, ora sembra irrealistico. L’OCSE progetti di crescita del PIL del 1,2%, la Commissione di Bruxelles del 1,3%. Economisti privati sono ancora più pessimista. “Ci aspettiamo una crescita dello 0,5% nel 2013. Questo significa che per raggiungere il disavanzo del 3% richiederà 18 miliardi sforzo finanziario in aggiunta a quanto previsto nel programma Paesi Bassi “, ha detto Michael Martinez, un economista di Societe Generale. Questo programma era già pesante per l’aumento di 45 miliardi contribuente fiscale. E ‘probabile quindi che supera il 60 miliardi di euro. A meno che il governo cambia idea e ha optato per il risparmio sulla spesa pubblica, come sostenuto dalla Commissione europea e la Corte dei conti. “Contenimento della spesa meno dannosa per la crescita di aumento delle imposte nettamente”, ha detto Michael Martinez. Ma mantenere l’attività è cruciale. “Dobbiamo evitare a tutti i costi che l’inasprimento fiscale non fare rock la recessione in Francia, un circolo vizioso in greco”, avverte Mathieu Plane, un economista OFCE. Per ora, il governo sembra molto Ayrault favorire economie di spesa contro l’aumento delle imposte. Si rifiuta perfino di rivelare in che modo intende limitare la crescita della spesa pubblica all’1% all’anno, come previsto dal programma di Olanda. L’esecutivo si nasconde dietro l’audit della Corte dei conti, che verrà pubblicato a fine giugno. Tuttavia, Bercy comincia a rendersi conto che l’imposta unica pozione potrebbe essere pericoloso. Per prova, Laurence Parisot, presidente del MEDEF , Lunedi ha suggerito che il governo avrebbe riconsiderare il suo piano di aumentare la EACV, una tassa che sostituisce la tassa professionale, “perché non è il momento di indebolire il tessuto economia “. Verdetto dopo le elezioni generali.

Bruxelles sarà in grado di monitorare da vicino il bilancio francese

La Commissione esaminerà ciascuno degli emendamenti da votare durante l’esame del disegno di legge finanziaria in Parlamento in autunno.Dibattiti parlamentari in autunno della legge finanziaria 2013 – esercizio altamente pericoloso per il nuovo esecutivo, in quanto incorporano sia gli impegni di riduzione del disavanzo e promesse elettorali – potrebbe venire sotto stretto monitoraggio di Bruxelles.Nel gioco del dare e che ha assunto la Francia e la Germania per diverse settimane come parte della soluzione della crisi economica e finanziaria attraverso la quale l’area dell’euro – Berlino chiede più l’ortodossia di bilancio, mentre Parigi ha sottolineato la crescita e la solidarietà -, la Francia si trova costretto a fare delle concessioni. Uno di loro è di carattere tecnico in un primo momento, ma potrebbe cambiare tutto in termini di sovranità di bilancio degli Stati: la Commissione ha elaborato un progetto di regolamento che darà un notevole potere sulle decisioni economiche prese da ciascuno Stato membro. “Si dovrebbe essere adottata il prossimo autunno”, ha detto una fonte europea. L’unica cosa che manca è la luce verde politica delle capitali più importanti, tra cui Parigi. In caso di adozione, questi regolamenti segnare un passo verso una maggiore federalismo. Problema che divide la lunga sinistra ora al potere. Controllo dei bilanci nazionali, già introdotta alla fine del 2011 per rafforzare la governance economica in Europa, sarà rafforzata attraverso misure volte ad aumentare il controllo dei bilanci. E che, per ogni paese – a parte quelli previsti dal programma di aiuti – mantenendo il suo impegno per portare il deficit al 3% del PIL il prossimo anno. In futuro, ogni governo area consultano la Commissione europea e in altri paesi prima di prendere decisioni di business o il budget può influenzare i suoi vicini.

Questo per garantire che non pagano per le scelte politiche povere di più! In termini pratici ciò porterà anche ad un reale intervento da Bruxelles per lo sviluppo delle leggi finanziarie dei paesi membri. Dopo la pubblicazione delle sue previsioni di crescita economica nel mese di settembre – che darà una preziosa indicazione della credibilità che dà a Bruxelles proprie previsioni del governo francese – la Commissione prenderà in considerazione il bilancio nel 2013. Il governo inoltre fornisce con il proprio diritto a monte finanza di progetto. Tasse, spese, personale di servizio civile … tutto ciò che verrà esaminato. Se la Commissione ritiene che il testo presenta lacune – in altre parole, se individua incongruenze tra il progetto di bilancio e obiettivi a medio termine dell’UE – si può applicare per la revisione entro quindici giorni. “Durante la discussione in Parlamento, guarderà ad ogni modifica e può fornire pareri”, dice una fonte a Bruxelles. Poi, nel mese di novembre, la Commissione pubblicherà le proprie previsioni di deficit e debito. A quel tempo, anche, il commissario europeo per gli Affari economici e monetari, Olli Rehn, può decidere di avvisare il governo o pronunciarsi su emendamenti. “E ‘piuttosto invadente,” si riconosce all’interno della Commissione stessa. Questo farà una copia definitiva nel mese di dicembre e inviare raccomandazioni appropriate sanzioni – che può rappresentare tra il 0,2% e 0,5% del PIL – in caso di disavanzo eccessivo. Così è poco che il governo di Francois Hollande sarà monitorato nel corso di questo processo.

Imu senza frontiere e tanto altro! (2°parte)

Il soggetto attivo del IMU è comune . Il comune deve inviare il stato il 50% calcolato sulle IMU tutti gli edifici comunali con un tasso base del 0,76%, escluse le residenze “primarie” e “Dispositivi” , a prescindere delle detrazioni, le variazioni tassi di risoluzione degli edifici comunali in uso rurale e strumentale. Gli effetti della possibile evasione fiscale da parte dei proprietari sono esclusivamente sulle casse comunali, raddoppiato rispetto alla formulazione originale nel DL 23/2011. La determinazione del caso, applicando l ‘ aliquota in base imponibile , dopo aver sottratto il risultato dal possibile deduzione per l’abitazione principale. La base imponibile di ciascuna proprietà si ottiene moltiplicando la rendita catastale della della rendita catastale con il moltiplicatore dato dalla categoria catastale , rivalutata del 5% tutti, se è prodotto, il 25% è costante. I moltiplicatori sono:

160 per gli edifici classificati come Gruppo A e catasto nelle categorie C / 2, C / C e 6/7, ad esclusione della categoria catastale A/10;

140 per gli edifici classificati nel gruppo B e Catasto Catasto nelle categorie C / C 3/4 e C / 5;

80 per gli edifici classificati come terra A/10;

60 per gli edifici classificati nel gruppo D registro;

55 per gli edifici classificati come terra C / 1.

120 per la terra

Tariffe

Il decreto definisce normativa fiscale che ha introdotto la tariffa di base, modificato dai singoli comuni con delibera del Consiglio. Le tariffe si basano:

0,4% per l’abitazione principale, come modificato dal 0,2% a 0,6%;

0,2% per gli edifici agricoli, come modificato dal 0,2% a 0,1%;

0,76% per i posti che non producono reddito della Terra e quelli concessi o locati a terzi, regolabile a 0,4%

per i casi rimanenti 0,76% , 0,56% modificato da un 0,96%.

Detrazioni

Per le case che soddisfano i requisiti della casa principale c’è una detrazione di € 200 per anno, se i requisiti non sono rispettati durante tutto l’anno, la detrazione si applica in proporzione al tempo in cui ha incontrato requisiti.

Esempi di valutazione

Dare il caso di un soggetto passivo è il proprietario di:

una proprietà che soddisfi i requisiti di accoglienza di una residenza principale solo fino al 30 giugno 2012, con la scheda 250 € ;

di un garage ed un deposito, le dipendenze della proprietà prima, importo del reddito pari a € 50 ;

un garage che non è imputabile alla proprietà, il reddito € 25 ;

un ufficio, le entrate € 150 ;

una rendita catastale di terreni agricoli con 25 € ;

La procedura per il calcolo è quello di ottenere la rendita rivalutata del 5% nel caso di manufatti, e del 25% nel caso delle terre (come che l’articolo 13, paragrafo 4) Nel nostro esempio, andremo a finire dai valori di denaro, rispettivamente:

€ 250,00 * 1,05 = € 262,50 per l’abitazione principale

€ 50,00 * 1.05 = € 52.50 per elettrodomestici

€ 25,00 * 1,05 = 26,25 € del garage non è imputabile

€ 150,00 * 1,05 = 157,50 € Ufficio

€ 25,00 * 1,25 = € 31,25 per i terreni agricoli

Moltiplicare i moltiplicatori di reddito per i dipendenti categoria catastale rivalutato, raggiungendo rispettivamente le basi:

€ 262,50 * 160 = 42.000 € per l’abitazione principale (categoria catastale A)

€ 52,50 * 140 = 8400 € per gli elettrodomestici (C / 2, C / 6)

€ 26,25 * 140 = 4200 € del garage non è imputabile (C / 6)

€ 157,50 * 80 = € 12.600 Office (A/10)

€ 31,25 * 120 = 3750 € per le terre agricole

Per l’ammontare dell’imposta deve applicare l’aliquota decisa dal Comune per. Qui, abbiamo preso i valori fondamentali dettati dal decreto, ottenere gli importi rispettivamente:

€ 42 000 * 0,0076 = € 319,20

€ 8.400 * 0,0076 = 63,84 €

Nota: Il decreto non specifica il tasso da applicare a una proprietà che soddisfi i requisiti del tempo di residenza primaria limitata, come nel caso. Qui prendiamo il valore del tasso base.

€ 4.200 * 0,0076 = 31,92 €

€ 12 600 * 0,0076 = 95,76 €

€ 3.750 * 0,0076 = 28,50 €

Per un totale di € 539,22 Immobili abitativi soddisfa i requisiti di una residenza principale per sei mesi, quindi le sue dipendenze, gode di una detrazione sembrano € 100 (i 6/12, o la metà, della normativa 200 €). L’importo totale dovuto dal contribuente in questo IMU esempio è € 439,22.

Imu senza frontiere e tanto altro!

L’ultimo governo Monti deciso di introdurre una revisione di una tassa sulle manovre di proprietà tenuto in ‘ Estuario La capitale italiana in Italia sugli immobili (ICI 2012 e la prima Imu ) che attraversa il confini.Dal 2011 gli individui residenti nello Stato in possesso di beni immobili situati all’estero devono pagare una tassa nelle casse del Tesoro 0,76% del valore degli immobili. Il valore riportato è il costo di acquisto di beni o contratti e, in mancanza di valore di mercato, dove è situato l’immobile. La nuova IMU immatricolato all’estero sarà dovuta in proporzione alla percentuale di proprietà del bene. Per evitare possibili effetti di doppia imposizione a causa dall’Imu registrato un credito d’imposta pari a tutti i costi di capitale applicati nello Stato in cui si trova l’immobile. Un altro meccanismo già applicato dalla Francia a norma del trattato, che disciplina le relazioni con l’Italia.

Secondo i dati in possesso degli spettacoli fiscali che il valore delle proprietà di cui all’estero nel quadro della legge ammonterebbero a oltre 19 miliardi di RW. L’IMU di 0,76% produrrà entrate fiscali più secondo i principi contabili per i prossimi tre anni 98,4 milioni di euro. Il portavoce di Bruxelles Emer Traynor ha assicurato che l’imposizione della proprietà all’estero è di competenza degli Stati membri che cercano di evitare la doppia imposizione, gli accordi bilaterali tra i paesi: la Commissione può intervenire in presenza di degli aspetti discriminatori della tassa. In tutti i casi, a causa della doppia imposizione è uno dei problemi più comuni in Europa, perché tutti i paesi hanno concluso accordi bilaterali in materia, Bruxelles nei prossimi mesi presenterà una proposta per chiudere lacune normative ed evitare carichi sono sottoposti ai cittadini europei che hanno proprietà in più stati. Emer Traynor , portavoce del Commissario UE per l’amministrazione fiscale Algirdas Semeta , ha sottolineato che “gli Stati si decide tassa di proprietà, ma ci sono delle regole da seguire l’UE”, e soprattutto non le tasse non dovrebbe essere il doppio o discriminatori. Traynor, non parla italiano e dove speficamente riservati commento sull’argomento in una data successiva, ma ha ribadito che ” la doppia imposizione è una causa di gravi problemi . ” Il set di uno comunale è una tassa introdotta dal governo Berlusconi IV cervicale decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, e modificato e due anni per far avanzare le montagne del governo con The articolo13 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, pubblicato nella Gazzetta ufficiale n.284 del 2011/06/12 – Supplemento Ordinario n. 251. L’imposta è riscossa in via sperimentale a partire dal 2012 e, se lo ritiene opportuno, le modalità di applicazione entro il 2015. L’ipotesi è il possesso della tassa di proprietà, terreni o edifici, compresa la casa padronale e annessi. Nella sua formulazione originale della tassa esclusa dai requisiti della residenza principale e annessi. L’Ordine identifica primo domicilio “proprietà, registrato o iscrivibili nel Catasto che la sola unità immobiliare, in cui il proprietario è la residenza abituale e registrare. ” Per gli apparecchi , secondo il decreto, sono “quelle classificate come nelle categorie catastali C / 2, C / C e 6/7, dipendente nella misura massima di terra per ogni categoria elencata, anche se nel registro con l’unità ad uso abitativo “.

La Corte Costituzionale legalizza Sortu e impone limiti alle vittime (2°parte)

A favore della legalizzazione ha parlato il presidente della Camera Costituzionale Pascual, vice presidente, Eugeni Gay, il relatore, Elisa Pérez Vera e magistrati Tremps Pablo Perez, Adela Asua e Luis Ortega. La sentenza ha stabilito le caratteristiche distintive che hanno reso possibile la presentazione del Bildu coalizione nazionalista alle elezioni del 2011. In questo caso, dove la posta in gioco è il rifiuto di registrare un partito, il giudice sottolinea “l’inequivocabile rifiuto” della violenza, compresa ETA, come mezzo di azione politica e apprezza il fatto che questo è il primo Dopo il rifiuto della violenza dell’ETA è contenuto in un noleggio di un partito di sinistra nazionalista. Per evitare sospetti nella Corte suprema, la Costituzione proclama che la sua missione non è quello di fare un’analisi dettagliata delle prove e ha aggiunto che la Corte Suprema ha dato un account “coerente” che Sortu potrebbe essere una continuazione del Batasuna fuorilegge dalle prove documentali principalmente da un lungo documento di ETA. Tuttavia, l’affermazione sostiene che l’ordine del Supremo non ha valutato altri elementi di cui all’articolo 12.3 della legge sui partiti politici, come la somiglianza o meno di persone e strutture tra Batasuna e Sortu e disponibilità a sostenere la violenza e il terrorismo. Secondo la Costituzione, il Supremo né ponderata l’esistenza del diritto di associazione, nel suo aspetto di libertà di creare partiti politici è una pietra angolare della società democratica.

Tuttavia, il suo limite “deve essere proporzionata al presunto rischio che la redditività del partito può rappresentare per la società democratica. Il voto, tenutosi nella mattina di ieri, ha gettato sei voti a favore e cinque contro, se solo i giudici conservatori Javier Delgado Barrio, Ramon Rodriguez Arribas e proposto dal Professor PSOE Manuel Aragón Reyes, poco allineato con il blocco conservatore, annunciato dissenzienti opinioni individuali, che ha espresso “testa” la sua opposizione alla decisione della maggioranza. Due altri giudici, Francisco Hernando Santiago e Francisco Perez de los Cobos ha votato contro la legalizzazione, ma rassegnato a presentare voti contrari. Il presidente del Supremo Francisco Hernando è stato ricoverato ieri a sottoporsi ad intervento chirurgico, ma prima chiaramente trasmesso il senso del loro voto. Come Perez de los Cobos, era contro la legalizzazione di Sortu, ma, secondo la Costituzione, ha rinunciato a presentare opinione dissenziente nel valutare la frase non era una mera riproduzione di legalizzare Bildu, è stato attento in riesame delle prove e rispetta la sentenza della Corte Suprema.” L’costituzionale ricorda che nella sentenza di Bildu già dichiarato che lo Stato disponga di sufficienti fonti legali di mettere fuori legge il partito se successivamente data la sua collusione con il terrorismo e poi in cemento e distingue i tipi di condotta e azioni che possono portare in modo chiaro il divieto di accesso posteoriri un partito legalizzato. La sentenza si è fatto avanti grazie agli sforzi del presidente Pascual Sala, che hanno cercato di impedire la quedase testo rinviato dopo il rinnovo dei giudici che hanno il loro mandato è scaduto lo scorso anno e mezzo, e il cui relè devono essere risolti prima del giorno successivo 29 in base alla accordo tra Mariano Rajoy e Alfredo Perez Rubalcaba. il relatore della sentenza di Sortu, Elisa Pérez Vera, il giudice a rinnovare, viene licenziato dopo essere stato portato avanti una delle decisioni più importanti e difficili che sono stati riservati al completo.

Fonte: el pais

La Corte Costituzionale legalizza Sortu e impone limiti alle vittime

La Corte Costituzionale ha legalizzato questo Mercoledì al partito politico nazionalista Sortu di riconoscere il loro diritto ad essere iscritti nel registro dei partiti politici , e dopo aver dichiarato nulla la sentenza della Corte Suprema che ha dichiarato illegale un anno fa a considerare la formazione per l’erede Batasuna. L’ stati violati il diritto costituzionale di associazione dei rappresentanti di Sortu nel suo aspetto di libertà dei partiti politici, l’articolo 22 della Costituzione. La frase vuol dire che non può Sortu catalogato come una continuazione della ex Batasuna, ma come un nuovo partito creato da di sinistra nazionalisti ala che ha respinto la violenza, compresa la ETA , ed è costituita ai sensi delle norme costituzionali . La novità principale della sentenza è che per la prima volta nella storia vi è una enumerazione di costituzionale “acuto e obiettivo” dei comportamenti e delle azioni che possono portare alla successiva messa al bando dei partiti politici legalizzato.

Questo elenco contiene un riconoscimento speciale alle vittime del terrorismo e degli atteggiamenti nei loro confronti può significare un sostegno o un riconoscimento di attività terroristiche. In questo catalogo di comportamenti, che ha sede nella base definitiva della sentenza, citata, secondo la corte, la glorificazione del terrorismo, l’umiliazione delle vittime, l’ambiguità nella condanna del terrorismo, gli atti di esaltazione violenza terroristica equiparare la coercizione legittima lo stato di diritto, o l’equazione della sofferenza delle vittime con i detenuti della banda colpevole di atti terroristici, tra gli altri. Questa affermazione di un comportamento che legalizzare un partito posteriri stata accolta con favore dalla maggior parte dei giudici e influenzato due di loro, contrariamente a quanto la legalizzazione di Sortu non formulare dissenzienti. La decisione della tempesta politico costituzionale ha causato un altro significativo, anche se l’errore è stato praticamente annunciato. Il governo e PP ha espresso gravi discrepanze alla risoluzione. ministro degli Interni, Jorge Fernandez Diaz, ha anche cresciuto come un processo di “messa al bando sopravvenuta “. Delle associazioni delle vittime anche radicalmente diversa dalla legalizzazione. Al contrario, il PSOE, il Partito socialista di Euskadi (PSE) e dei nazionalisti baschi del Pnv sulla sinistra nazionalisti ali , ha valutato che la sentenza è quello di “normalizzare” ciò che è già legalmente “completamente normalizzata” in politica basca. Il voto, tenutosi nella mattina di ieri, ha gettato sei voti a favore e cinque contro, se solo i giudici conservatori Javier Delgado Barrio, Ramon Rodriguez Arribas e proposto dal Professor PSOE Manuel Aragón Reyes, poco allineato con il blocco conservatore, annunciato dissenzienti opinioni individuali, che ha espresso “testa” la sua opposizione alla decisione della maggioranza. Due altri giudici, Francisco Hernando Santiago e Francisco Perez de los Cobos ha votato contro la legalizzazione, ma rassegnato a presentare voti contrari. Il presidente del Supremo Francisco Hernando è stato ricoverato ieri a sottoporsi ad intervento chirurgico, ma prima chiaramente trasmesso il senso del loro voto. Come Perez de los Cobos, era contro la legalizzazione di Sortu, ma, secondo la Costituzione, ha rinunciato a presentare opinione dissenziente nel valutare la frase non era una mera riproduzione di legalizzare Bildu, è stato attento in riesame delle prove e rispetta la sentenza della Corte Suprema.

Fonte: el pais

Obama l’Europa presenta un piano immediato per la salvezza dell’euro (2°parte)

Per ragioni di politica interna, Obama sta spingendo disperatamente che l’impegno, fino al punto di apparire troppo invadente nei confronti dell’Europa. Alcuni delegati europei, a partire dalla presidente della Commissione, Jose Manuel Durao Barroso, ha avvertito pubblicamente che non sono venuto a Los Cabos a “sentire lezioni da nessuno su come gestire l’economia europea” . La Casa Bianca il Martedì fatto uno sforzo per chiarire l’attività di Obama in questo G-20 non è stato destinato a sostituire un processo decisionale che corrisponde agli europei. “Il nostro ruolo in questo processo è quello di ascoltare e offrire la nostra esperienza sui passi che possono essere date. Siamo molto familiarità con le diverse posizioni in Europa e penso che potremmo essere in grado di contribuire positivamente, riconoscendo che in ultima analisi, questo è un problema europeo che deve essere risolta dagli europei, le politiche europee e le risorse europee “, ha detto che la sicurezza deputato nazionale, Ben Rhodes. Il cancelliere tedesco Angela Merkel, ha ampiamente dimostrato di essere una persona capace di resistere alla pressione, e non vi è alcuna garanzia che ci sono ancora continuare a farlo a lungo. Alti funzionari americani hanno spiegato che, nel corso di questi incontri, i leader europei hanno promesso di agire su tre fronti contemporaneamente: la progettazione di un percorso di unione fiscale per completare l’unione monetaria, sostegno specifico ai paesi più minacciati, come la Spagna e l’Italia, e l’adozione di un progetto di investimento per rilanciare l’economia e creare posti di lavoro. Come un alto funzionario Usa ha detto dopo l’incontro di Obama con gli europei “, Germania e altri paesi europei qui rappresentati capire come grave, come grave è la sfida ora, e sanno che stanno per avere a che fare di più “.

Ma questo vertice G-20, il cancelliere tedesco ha subito una sorta di diversa dalle solite pressioni: quelle economie che decidono il corso del mondo e sono ora minacciati dalla recessione. Che la pressione è stata guidata dal presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ma non solo. Obama ha fatto che da molto tempo fa, e già ha avuto un faccia a faccia con la Merkel a Camp David durante il recente G-8. La differenza questa volta è che il presidente Usa ha parlato da altri leader mondiali, come l’India, il Brasile e persino la Cina, che condividono il desiderio di risolvere i problemi in Europa. L’impatto della crisi dell’euro è stato il primo punto all’ordine del giorno della riunione Obama ha tenuto con il presidente cinese Hu Jintao, ed è stato anche detto Lunedi che il presidente del Messico, Felipe Calderon, che ha ospitato l’ summit dei paesi sviluppati ed emergenti. Calderon personalmente Merkel ha chiesto “una soluzione efficace per incoraggiare la crescita forte, sostenuta ed equilibrata dell’economia globale.” Merkel è usato per trattare le denunce di francese, italiano, spagnolo e greco, che, in definitiva, sono gestibili nel contesto del pubblico tedesco. Ma avendo sulle proprie spalle il destino dell’economia mondiale può essere un fardello troppo pesante, anche per Merkel.

ama l’Europa presenta un piano immediato per la salvezza dell’euro

Barack Obama ha ricevuto da parte dei leader europei che si sono incontrati Martedì nei G-20 garantisce che nei prossimi giorni, probabilmente nel prossimo Consiglio europeo, annuncerà un piano globale per affrontare la crisi dell’euro, comprese le misure per l’unificazione delle imposte e altro stimolo alla crescita economica, come risulta dalle dichiarazioni fatte da alti funzionari degli Stati Uniti a Los Cabos. Il presidente degli Stati Uniti, secondo queste fonti, ascoltato dettagli precisi di tale piano, che considerava abbastanza forti da restituire immediatamente la calma sui mercati. L’incontro del presidente americano con i colleghi di Germania, Francia, Italia e Spagna, che hanno aderito il Regno Unito, anche se questo paese non appartiene alla zona euro, che avviene il Lunedi, solo tenuta con il cancelliere tedesco Angela Merkel parte, e degli sforzi di Obama per far precipitare una forte reazione europea alla continua perdita di fiducia del mercato nel futuro dell’euro. Alti funzionari americani hanno spiegato che, nel corso di questi incontri, i leader europei hanno promesso di agire su tre fronti contemporaneamente: la progettazione di un percorso di unione fiscale per completare l’unione monetaria, sostegno specifico ai paesi più minacciati, come la Spagna e l’Italia, e l’adozione di un progetto di investimento per rilanciare l’economia e creare posti di lavoro. Come un alto funzionario Usa ha detto dopo l’incontro di Obama con gli europei “, Germania e altri paesi europei qui rappresentati capire come grave, come grave è la sfida ora, e sanno che stanno per avere a che fare di più “. “Quello che stanno facendo”, ha aggiunto, “è quello di sviluppare gli elementi di una strategia efficace, e per questo la strategia di lavoro, deve avere due parti principali.

A breve termine di crescita e di misure di austerità nel lungo termine”. La fonte ha espresso fiducia che i dettagli di queste misure saranno annunciati a breve e sarà sufficientemente chiaro e forte abbastanza per riportare la calma sui mercati. “Il quadro che stiamo sviluppando, come lo descrivono, è una risposta molto più forte che abbiamo visto finora”, ha detto. Il segretario del Tesoro, Lael Brainard, aveva detto prima che il piano esposto negli Stati Uniti dai leader europei è “una maggiore integrazione, condivisione di rischi bancari, creare fasce tagliafuoco per aiutare i paesi che stanno riformando e riconoscere l’importanza critica di promuovere domanda e la creazione di posti di lavoro “. Funzionari degli Stati Uniti dicono che Angela Merkel è consapevole del grado di allarme che esiste per il deterioramento dell’economia globale in questo momento e condividere la necessità di un’azione urgente per la crescita. “Abbiamo sentito un impegno (i tedeschi) per dare un contenuto molto specifico (dare carne alle ossa, con le parole in inglese) immediatamente le idee di cui abbiamo parlato”, dicono le fonti.

Un piano che include Merkel e Hollande

Ci può trovarsi la novità principale delle proposte che gli europei sono stati trasmessi al Presidente degli Stati Uniti: la possibilità che, finalmente, è riuscito a mettere insieme un piano specifico che include gli investimenti sostenuto dal presidente francese, Francois Hollande , tra gli altri, a conferma della mentre la politica promossa finora dal Merkel e raccogliendo alcune delle loro richieste, come ad esempio l’unificazione fiscale.

Vuoi calcolare l'Ici del tuo immobile? Informarti con le ultime news di ICI Calcolo. Tutto quello che devi sapere su imposte e fisco.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e ricevi gratis i nostri aggiornamenti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia