Archivi del mese settembre, 2012

Il trasferimento delle attività di ‘bad bank’ si concluderà a febbraio

Lentamente, come un romanzo a puntate, si arriva a conoscere i dettagli del salvataggio delle banche e la ristrutturazione. Fonti del ministero Economia commentato Lunedi che il 28 settembre il dato complessivo sarà pubblicato e personalizzata le esigenze (o eccesso) del capitale di ciascuna entità. Così, l’esecutivo si riunirà nei tempi previsti nel Memorandum of Understanding (MOU) firmato tra l’Unione europea e la Spagna per salvare il sistema finanziario. Ma questo non sarà l’importo finale, ma il massimo che può avere bisogno il settore. La figura famosa, che non superi il 62 mila milioni di euro , dovrà sottrarre quello che le banche ottenere da soli sul mercato. Avete fino al 30 giugno per cercare capitali privati. Hai anche a scontare l’effetto che ha il trasferimento di attività alla bad bank. Il mattone può aggiungere o sottrarre capitale. Questo dipende da come è stato valutato ogni entità nei propri libri contabili e il prezzo a cui si acquista la società di gestione del risparmio. Di qui, la piattaforma ritiene che vi siano motivi sufficienti per il Bar dello Stato sollecita il rifiuto o l’astensione del magistrato o lo stesso giudice a pronunciarsi su di esso. Il prossimo passo sarà la ricapitalizzazione entità nazionalizzate, che sarà nel mese di novembre. Tali attività saranno danneggiato la bad bank nel mese di dicembre. Gli altri soggetti che hanno trasferito le attività di aiuto, “al massimo, per febbraio”, secondo Economics. Non vedo l’ora molto più a lungo perché vogliono mantenere i prezzi marcati cambiamenti al pavimento o custodia. Secondo il dipartimento teste Luis de Guindos, le valutazioni relative alle attività farà “piccolo e basso” in generale.

Essi fanno riferimento la base economica degli stress test, che è più mite del previsto e il lato con il quale per il calcolo dei requisiti patrimoniali. Periti sono stati consultati e le stesse istituzioni, che hanno previsto effettivi prezzi di vendita. A terra, “essere attente valutazioni”, seguendo i criteri di valutatori. Anche se non si rilevano operazioni di vendita dei terreni, “non darà ground zero”, spiegano in Economia e Commercio. Le entità che non necessitano di capitale pubblico non possono trasferire le loro attività alla bad bank danneggiato, che fornisce chiudere entro 15 anni. Solo se vogliono essere azionisti della società di gestione, può consentire che le attività immobiliari in cambio di azioni della società ed entrare in un azionista. Il governo cerca di investimenti privati tra tutti i tipi di istituti: banche, assicurazioni, fondi sovrani, fondi speculativi , vere società di gestione immobiliare, fondi di investimento, e così via. Le stesse fonti hanno anche avanzato ai dirigenti della società edificio sarà ricercata dagli scout come il mercato arriverà. Le entità che hanno bisogno di capitale avranno fino al 15 ottobre per presentare un piano di ristrutturazione. In caso di accettazione da parte della Banca di Spagna, e l’economia europea, sarà data una scadenza del 30 giugno per farlo. Se si annuncia una fusione, devono essere chiusi al 30 giugno. Il mancato raggiungimento del patrimonio netto entro tale termine è lo Stato che li iniettare ciò di cui hanno bisogno. Poi prendere cinque anni per tornare.

Obama ha premuto i Fratelli Musulmani a tenere protesta (2°parte)

Morsi ha esortato Obama a condannare pubblicamente e con forza gli attacchi. Cerco una via di mezzo, Morsi è apparso sulla televisione nazionale, dicendo egiziani era il loro “dovere religioso di proteggere gli ospiti”, tra cui le sue ambasciate e aziende. “Conosco persone che attaccano le ambasciate non rappresentano nessuno di noi”, ha detto. Morsi ha offerto le sue condoglianze per la morte dell’ambasciatore di Libia, e ha promesso di portare accuse contro coloro che avevano scalato le mura dell’ambasciata al Cairo. Al tempo stesso, però, è stato anche attento a sottolineare la legittimità delle richieste dei manifestanti. “Tutti noi rifiutiamo qualsiasi offesa al nostro Profeta Muhammad,” ha detto. Per Obama, il timore è che la reazione inizialmente tiepida agli attacchi dall’Egitto costituirebbe un precedente pericoloso, in quanto l’Amministrazione cerca di trovare il suo equilibrio con i governi populisti che sono emersi dalle rivolte arabe. Ogni spaccatura con l’Egitto potrebbe pregiudicare il rapporto con Israele al Cairo. Impazienza di Obama con Morsi deriva anche dalla convinzione del governo degli Stati Uniti hanno fortemente sostenuto il movimento per la democrazia in piazza Tahrir lo scorso anno.

Ma forse l’alleanza a lungo con l’esercito egiziano, e con Mubarak, che è ancora nella mente di molti di coloro che si uniscono a proteste anti-americane, suggeriscono gli esperti di politica estera. Il video è il trailer di un film che probabilmente non esiste, e il suo impatto improvviso tra più ambienti radicali islamici ha colto tutti di sorpresa. Clinton ha cercato di spiegare che, anche se si detestano, il governo degli Stati Uniti non può impedire a qualcuno di fare un video, perché in questo paese ci sono alcune garanzie costituzionali che tutelano la libertà di espressione. Autorità inquirenti degli USA i dettagli di quello che è successo a Bengasi per cercare di punire i responsabili, sono inclini a pensare che il video è una scusa di Al Qaeda o di gruppi simili per attaccare gli Stati Uniti, precisamente il 11 settembre . I dati che sono noti per attaccare il consolato in quella città, in cui, secondo i testimoni, agito bene armati e coordinati tra loro, suggerendo che l’operazione è stata premeditata e ben studiato. Washington sta cercando di muoversi in tale inchiesta, con la collaborazione delle autorità libiche, che hanno condannato senza riserve gli attaccanti. Il vice ministro degli Interni libico, Sharif Wanis ha riportato l’arresto di quattro sospetti dal “istigare” l’attacco, secondo la Reuters. Obama ha parlato al telefono con il leader libico, Mohamed Yusuf al-Magariaf per discutere il tipo di risposta da dare a quello che è successo. In attesa dei risultati, le navi da guerra degli Stati Uniti sarà in un paio di giorni in grado di lanciare missili Tomahawk contro potenziali roccaforti islamiste installati sul territorio libico durante l’ultima rivolta popolare. L’uso della forza è, naturalmente, un asset rischioso per Obama. In primo luogo, è il più forte espressione del rifiuto tra gli americani ha causato l’uccisione di un ambasciatore che pure era stato personalmente coinvolto negli sforzi del popolo libico per vincere la loro libertà. Ma al tempo stesso, l’azione militare, anche in misura limitata, potrebbe ulteriormente incoraggiare le attuali proteste.

Obama ha premuto i Fratelli Musulmani a tenere protesta

Dopo una telefonata mozzafiato dal presidente Barack Obama, i leader egiziani il Giovedi sono stati utilizzati in un atto complesso equilibrio politico per cercare di salvaguardare l’alleanza con Washington Cairo, riconoscendo tacitamente hanno fatto un errore nella sua risposta all’attacco contro l’ambasciata l’America , che ha scelto il cenno del capo di nazional-popolare sentimento anti-americano, piuttosto che pronunciare una ferma condanna della violenza. Attivato da un video girato negli Stati Uniti che mette in ridicolo il profeta Maometto , l’ambasciata attacca Presidente Mohamed Morsi ha cominciato come la Fratellanza Musulmana in un dilemma tra la necessità di sostenere Washington contro gli attacchi, e la richiesta di molti egiziani US sfida e difendere l’Islam, secondo un alto funzionario riconosciuto la Fratellanza. Nel corso di una telefonata di circa 20 minuti, Morsi Obama ha avvertito che le relazioni subirebbe un deterioramento chiaro se le autorità egiziane non protegge adeguatamente i diplomatici statunitensi e condanniamo fermamente gli attacchi anti-americani.

Il divario tra gli Stati Uniti e l’Egitto arriva in un momento critico. Per l’amministrazione Obama, è un banco di prova per scoprire se si è riuscito a sforzi per puntellare la sua influenza dopo la rivolta che ha rovesciato Hosni Mubarak e di trovare un terreno comune con i nuovi leader islamisti di un paese che è uno degli assi politica degli Stati Uniti in Medio Oriente. Per il nuovo presidente dell’Egitto, il dilemma è diventato rapidamente un primo test della capacità della Fratellanza di trovare un equilibrio tra le pressioni politiche, gli impegni internazionali e mandato conservatore religioso, ora che è in realtà il potere in una nuova democrazia. “Siamo sotto pressione da entrambe le parti”, ha detto el-Haddad Gehad, portavoce della Fratellanza, ha riconosciuto Giovedi mentre la formazione in ritardo ha risposto con un discorso presidenziale televisivo, una lettera al direttore di The New York Times , e una serie di messaggi volto simpatico a placare funzionari degli Stati Uniti. Dopo decenni focalizzato sulla disciplina i propri membri a sopravvivere sotto terra, la leadership della Fratellanza si sta ancora adattando alla visibilità della vita democratica. “Si sono resi conto subito dopo fatto il grado di sequel che potrebbero avere con gli Stati Uniti, ed è per questo che stiamo vedendo tutte queste dichiarazioni concilianti da parte dei leader della Fratellanza ora”, ha affermato Shadi Hamid, direttore della ricerca presso il Centro Brookings Doha, che segue da vicino il gruppo. “Morsi sta facendo una danza difficile”. Paralizzato dalle pressioni divergenti, Morsi era stato vistosamente in silenzio mentre i manifestanti hanno preso d’assalto l’ambasciata americana al Cairo , un netto contrasto contro la contrizione di aiuto, e la condanna espressa dal nuovo governo della Libia , dove uomini armati hanno dato fuoco a missione diplomatica statunitense a Bengasi, uccidendo l’ambasciatore J. Christopher Stevens e tre altri americani. “Il presidente ha chiarito che siamo impegnati nel processo di cambiamento in Egitto, e vogliamo continuare a costruire un rapporto con il governo egiziano”, ha detto un alto funzionario del governo degli Stati Uniti. “Ma lui ha chiarito quanto sia importante che il governo egiziano per abbassare gli esami del sangue, sia in termini di cooperazione pratica che diamo e le dichiarazioni che fanno.”

Monti e Barroso sono stati intervistati a Roma dopo la riunione della BCE

Il presidente della Commissione europea, che si trova a Firenze per partecipare al summit del Partito Popolare Europeo (PPE), aveva già in programma l’incontro con Monti a Roma, e non è una riunione straordinaria, fonti governative italiane hanno spiegato. Inoltre, Monti ha già incontrato con sorpresa Barroso a Bruxelles il 28 agosto 2200 ora locale (20.00 GMT), presso la sede della Commissione, il giorno prima il presidente italiano di recarsi a Berlino per incontrare il cancelliere tedesco Angela Merkel. “Si tratta di un caffè per una discussione informale. Signor Monti passerà a Bruxelles”, aveva spiegato il portavoce Olivier Bailly comunità. L’incontro di oggi vorranno ore dopo la riunione del Consiglio della BCE, che può lasciare il programma atteso nuovo di comprare debito sovrano per abbassare i costi di finanziamento di Spagna e Italia. Monti e Barroso ha fatto una dichiarazione prima della riunione e non è destinato ad avere una conferenza stampa dopo il colloquio. Presidente tecnocrate italiano sta avendo un fitto calendario di questa settimana, come il 4 settembre ha ricevuto il presidente francese Françoise Hollande, e il Sabato si incontrerà con il presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, al di fuori del Forum Ambrosetti, appuntamento annuale economico mondiale tenutosi a Cernobbio (Italia settentrionale). Mario Monti , il tecnocrate, appena dimostrato ancora una volta che tira due corpi a vantaggio politico . Approfittando del lieve miglioramento dei pazienti-le borse su e giù per i premi di rischio, il capo del governo italiano ha toccato l’allarme per salvare l’anima dell’Europa. Il suo progetto, che ha già il sostegno del presidente del Consiglio europeo, Herman Van Rompuy, è quello di tenere un vertice straordinario a Roma Capi di Stato e di governo a rafforzare l’europeismo e contrastare l’avanzata del populismo. “Europa,” Monti ha avvertito, “è in una fase pericolosa.

Il populismo sta cercando di disintegrarsi “. Le date di riunione non hanno, ma invece. Il Palazzo dei Conservatori, nella romana piazza del Campidoglio, disegnata da Michelangelo. Lo stesso luogo dove il 25 Marzo 1957 ha firmato il Trattato di Roma dalla Repubblica Federale Tedesca, Belgio, Francia, Italia, Lussemburgo e Paesi Bassi. Ma non fatevi ingannare. Nonostante la bellezza e la solennità del luogo, non è solo una celebrazione. Mario Monti ha reso molto chiaro durante la presentazione del progetto. “Vi è il rischio che, mentre la costruzione europea si perfeziona, le difficoltà della zona euro emergono fenomeno grande, crescente e pericolosa di rifiuto nell’opinione pubblica in molti paesi tendono a antagonismo. Un modo diverso di considerare i popoli del nord e del sud Europa. Antagonismi vecchi stanno emergendo e vecchie tensioni “. Il Primo Ministro ha usato la sua riunione tecnica con Van Rompuy a Cernobbio (Italia settentrionale), dove ogni anno segna un importante forum economico, per condividere con il progetto. Il presidente del Consiglio europeo dimostra subito il suo sostegno: “Accolgo con favore l’idea di Monti di celebrare una riunione speciale sul futuro dell’idea europea. In realtà, il governo ha portato avanti le riforme per il ritorno l’Italia impressionante nel cuore dell’Europa “. Primo Ministro italiano, che è stato soddisfatto con il supporto di Van Rompuy, ha voluto chiarire la spirito del vertice straordinario: “C’è una riunione in cui decisioni tecniche saranno effettuati, ma il problema è ancora in corso per cercare di più importanti questioni tecniche. Si tratta di un problema politico, perché abbiamo bisogno di evitare la nascita di questi fenomeni. ” Monti sa di cosa parla perché ha a casa. Il populismo in Italia non solo è sponsorizzato da gruppi che cercano di trarre profitto dal disincanto logico con una classe politica che è conosciuto da alcuni come la razza. L’aspetto peggiore e più pericolosa del populismo è stata alimentata per anni dal governo di Silvio Berlusconi.

Egitto offusca globale conclave Iran

La gioia conteneva il regime iraniano a Teheran dalla presenza del presidente egiziano Mohamed Morsi , e il segretario generale della Nazioni Unite , Ban Ki-moon , insieme a 30 capi di Stato e di governo, è diventato un malcelato disgusto nel Vertice del Movimento dei Paesi Non Allineati. Le dure parole del presidente dell’Egitto islamico-rafforzata dalla legittimazione concessa dopo aver vinto le prime elezioni democratiche nel loro paese e hanno drasticamente ridotto il ruolo della onnipotente militare, fece infuriare la delegazione siriana che ha finito per lasciare la stanza, secondo l’agenzia ufficiale Mena. Morsi chiamato “obbligo morale” per sostenere il popolo siriano nella sua lotta contro il “regime oppressivo” di Assad . Ha pronunciato queste parole seduta da parte del presidente iraniano, Mahmoud Ahmadinejad , il principale alleato regionale del regime siriano . “Fermate il bagno di sangue in Siria è responsabilità di tutti, e sappiamo che non può essere arrestato senza interferenze efficace … [Tutti noi] “, ha detto il presidente egiziano, il primo a visitare l’Iran da quando i due paesi ha rotto i rapporti diplomatici tre decenni fa. Fino a Giovedi Morsi non aveva preso le parti a favore di una delle parti coinvolte nella crisi in Siria, ma è andato a Teheran ha deciso di mostrare i suoi vicini di casa che l’Egitto è ancora una volta una potenza regionale nel post-Mubarak.

E lo ha fatto proponendo un piano di pace in base al quale le quattro potenze della regione, Iran, Turchia, Arabia Saudita e l’Egitto stesso, convocare una conferenza per le parti in conflitto, il regime ei ribelli per finire commettere, come prima strada ad una tregua di tre mesi. Durante il termine è, diplomatici dei quattro potenze regionali potrebbero distribuire l’intermediazione con i suoi partner in Siria per cercare di disinnescare la bomba a orologeria che è diventata guerra civile siriana, 18 mesi dopo lo scoppio della ribellione. Morsi Ma non era l’unico leader a sfidare il presidente iraniano il primo giorno del Vertice del Movimento dei Paesi Non Allineati. Il Segretario Generale ha anche indurito il suo discorso il giorno prima ha dato, in cui ha chiesto al leader della Rivoluzione Islamica, l’Ayatollah Ali Khamenei, la prova che il programma nucleare del paese è per scopi pacifici. Ban Ki-moon ha chiesto “trasparenza” per il regime iraniano e di rispettare pienamente le risoluzioni adottate dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite sui suoi piani nucleari, al fine di evitare che la situazione risultante “in una guerra”. Tuttavia, il suo discorso è stato indurito quando lamentava il “commento scandaloso” di alcuni leader iraniani hanno più volte negato l’Olocausto e hanno espresso il loro desiderio di cancellare Israele dalla carta geografica. Lo Stato ebraico non è stato risparmiato dalle critiche di Ban Ki-moon, che ha esortato i leader di “tutti i partiti” per “fermare le minacce provocatorie”, perché possono “rapidamente degenerare in una spirale di violenza.” Il segretario generale dell’Onu e allude alle continue minacce di Israele di lanciare un attacco preventivo contro gli impianti nucleari iraniani. Nel frattempo, il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu, che è stato fortemente criticato la presenza di Ban Ki-moon in occasione del Vertice del Movimento dei Paesi Non Allineati, chiamato “vergogna per l’umanità”, la conclusione generale del conclave, che si riunisce per due giorni a Teheran rappresentanti provenienti da 120 Paesi. Il gruppo chiamato Movimento dei Paesi Non Allineati guidato da paesi come l’India, l’Egitto, l’Indonesia e Algeria-emerge nel medio periodo della Guerra Fredda tra gli Stati Uniti e l’ex Unione Sovietica, in alternativa diplomaticamente teorica alle nazioni che aveva appena vinto l’indipendenza. Dopo il crollo dell’URSS, il movimento ha continuato a languire.

Il deficit del governo centrale nel luglio superato l’obiettivo per il 2012

A meno di sei mesi alla fine dell’anno, lo Stato ha sempre meno spazio per bilanciare i loro libri e soddisfare le richieste di Bruxelles. Il disavanzo dell’amministrazione centrale ha raggiunto 4,62% del prodotto interno lordo (PIL) nei primi sette mesi dell’anno a € 48.517.000, che nel mese di luglio è già superato l’intero esercizio obiettivo, fissato a 4,5%, secondo i dati di esecuzione del bilancio in onda Venerdì dal Ministero delle Finanze. Il reparto di teste di Cristobal Montoro ha detto in una dichiarazione che “si aspetta una ripresa degli utili nella seconda metà dell’anno” per incontrare la riduzione del disavanzo, la preoccupazione principale del governo di Mariano Rajoy.

L’aumento dell’IVA che ha effetto questo Sabato è una delle misure che il governo intende aumentare le proprie entrate, anche se alcuni esperti hanno avvertito che i consumi delle famiglie maggiori differenze inventariali, la cosa che interesserà entrate. Ma il governo è convinto che la maggior parte della spesa pubblica prevista per quest’anno è stato già eseguito e alla fine l’incontro anno l’obiettivo. Ciò significa che i dati riflettono in questo momento “deficit sempre più la spesa in modo da riflettere la fine dell’anno”, dice la nota. “I dati che mette in contabilità contribuire a garantire che siamo sul percorso concordato con Bruxelles“, ha detto in una conferenza stampa il segretario del bilancio dello Stato e delle spese, Marta Fernandez Curras. Per tutte le amministrazioni pubbliche, l’obiettivo fissato da Bruxelles si attesta al 6,3%. Per il governo centrale era in linea di principio l’obiettivo del 3,5%, ma la Commissione europea ha esteso al 4,5%. Il Segretario di Stato ha spiegato che quasi un punto di tale deficit è dovuto alla liquidazione del sistema di finanziamento degli enti regionali per il 2010. L’effetto sul bilancio pubblico è stata che non finanziarie pagamenti sono aumentati del 20,9% a 99,156 milioni, l’aumento dei trasferimenti alle regioni e la sicurezza sociale, che sono aumentati del 25,9% fino a 57.173.000. Inoltre, si deve tener conto dei tassi di interesse elevati il Tesoro sta pagando per fare il debito negli ultimi mesi dai dubbi del mercato sulla solvibilità dell’economia spagnola. Gli oneri finanziari sono raddoppiati nei primi mesi dell’anno a 20.032.000, con “il volume del debito, le variazioni dei tassi di interesse e il calendario di maturità”, dice la nota. Nel frattempo, i ricavi da imposte dirette (imposte sul reddito e sulle società) e dei contributi sociali è aumentato. Le entrate delle imposte indirette sono diminuite del 8,1%, come un “risultato di scarse prestazioni del consumo”, come riconosciuto dalla nota. Le entrate fiscali sono diminuite del 9,2% e le accise del 5,9%. Sicurezza sociale ha registrato un surplus fino al luglio 2375150000, con un decremento del 32,3% rispetto allo stesso periodo del 2011.

Bruxelles vuole dare alla Banca centrale europea il potere di concedere licenze bancarie

Quindi, non più i regolatori bancari degli 17 paesi membri della zona euro che i chip offrono istituti bancari, ma solo la Banca centrale europea (BCE), che può anche decidere quindi se rimosso. “Dare una licenza bancaria è una decisione fondamentale per la stabilità finanziaria”, hanno detto le fonti. Tuttavia, le autorità di regolamentazione dei paesi membri della zona euro manterrà la facoltà di chiudere o non è una banca, la Commissione europea ha detto oggi durante il briefing quotidiano. Questo sarà uno degli elementi della proposta che la Commissione europea presenterà il giorno successivo 12 per creare, nei primi mesi del 2013, un supervisore unico bancario e aprire la strada a ricapitalizzazione banca diretta, come concordato al vertice di giugno . La BCE avrà “plenarie” poteri di vigilanza su tutte le questioni relative alla stabilità finanziaria, mentre le autorità di vigilanza nazionali funziona quando “elaborare e attuare” misure, ha detto il portavoce UE Mercato interno e servizi finanziari, Stefaan De Rynck. L’istituzione monetaria, con sede a Francoforte sul Meno (Germania), supervisionerà le oltre 6.000 banche e casse di risparmio nella zona euro, ma il compito di vigilare e verificare giornalmente “tipi di entità varia.

” Le autorità nazionali competenti restano responsabili della supervisione aree indipendenti per la stabilità finanziaria, come la tutela dei consumatori o servizi di pagamento ha detto De Rynck, e hanno anche un ruolo guida sui regolamenti bancari. Questa misura ha lo dichiara esplicitamente la Bundesbank, il cui presidente, Jens Weidmann, ha ripetuto insistenza sul fatto che tali procedimenti al di là del mandato della BCE e sono molto vicino a un finanziamento di Stati membri, che vieta il trattato dell’Unione europea.Egli disse: “finché non si crea una sola autorità insediamento europeo che può anche contare su un unico fondo finanziato risolvendo il sistema finanziario stesso, il potere di liquidazione resterà nelle mani delle autorità nazionali.” “Ovviamente ci deve essere uno stretto collegamento tra l’autorità di vigilanza bancaria e solo un’eventuale decisione su una soluzione”, ha detto. Nonostante l’opposizione della Bundesbank Weidmann , Merkel e il ministro Schäuble hanno espresso il loro sostegno al progetto Draghi per settimane.Ha detto a questo proposito che, se rilevato una violazione dei requisiti patrimoniali, per esempio, e rischi per la redditività di una banca particolare può ricorrere a misure di regolamentazione come intervento precoce per l’entità in questione diventa vitale e più avere finanze solide. Commissario europeo per il Mercato interno e servizi finanziari, Michel Barnier, ha rivelato oggi sul quotidiano tedesco “Süddeutsche Zeitung”, che la vigilanza bancaria verrà introdotto a tappe. In particolare, come dal 1 ° gennaio 2013 sarà controllata centralmente tutte quelle banche che sono supportati dai fondi di salvataggio dal 1 ° luglio sarà ulteriormente monitorato tutte le grandi istituzioni di importanza sistemica e dal gennaio 2014 tutte le delle banche, ha detto. Dopo aver commentato che i paesi dell’Unione europea che non fanno parte dell’Istituto monetario europeo ancora da aggiungere a tale controllo volontariamente, Barnier ha respinto la domanda tedesca che il monitoraggio riguarda solo le grandi banche, i più rilevanti per il sistema finanziario.

Vuoi calcolare l'Ici del tuo immobile? Informarti con le ultime news di ICI Calcolo. Tutto quello che devi sapere su imposte e fisco.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e ricevi gratis i nostri aggiornamenti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia