Campania. Tutti i nostri post che parlano di: ‘Campania’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Campania. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Aliquote Ici Caserta

Le aliquote Ici Caserta possono calcolarsi in base a questa immagine che trovate qui giù. Fate clic sull’immagine per ingrandirla.

caserta

Ici Caserta

Per calcolare l’ici a caserta è sempre raccomandabile leggere che cosa scrive il comune sull’imposta nei documenti ufficiali. Tra molte pagine piene di numeri e liste infinite troverte anche il testo che vi propiniamo in questo post inoltre alle consuete aliquote ici caserta e alle esenzioni ici caserta.

L’ Imposta si calcola applicando alla base imponibile di ciascun oggetto di imposizione la relativa aliquota fissata dal Comune e computando poi le eventuali detrazioni e/o riduzioni spettanti. Per i fabbricati iscritti in catasto, la base imponibile è rappresentata dalla rendita catastale dell’immobile, rivalutata del 5%, e moltiplicata:

  • x 100 per i fabbricati classificati nei gruppi catastali A (abitazioni) e C (cantine-magazzini-garages), con esclusione delle categorie A10 e C1;
  • x 50 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale D (opifici, alberghi, ecc) e della categoria A10 (uffici e studi privati);
  • x 34 per i fabbricati classificati nella categoria C1 (negozi e botteghe);
  • x 140 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale B (scuole, convitti ecc.)

L’ Imposta ICI deve essere rapportata alla percentuale di possesso dell’immobile ed ai mesi di possesso dello stesso nel 2010, considerando per intero tutti i mesi nei quali il possesso si è protratto per almeno 15 giorni. Per le aree fabbricabili la base imponibile è data dal valore venale in comune commercio. Per i terreni agri col i l a base imponibile è data dal reddito dominicale, rivalutato del 25%, mol t i pl i cat o per 75. Per i fabbricati del gruppo catastale D non iscritti in catasto posseduti interamente da imprese e contabilizzati distintamente, il valore è calcolato sulla base del costo risultante dalle scritture contabili al lordo delle quote di ammortamento maggiorato con l’applicazione degli appositi coefficienti di cui al D.M. Finanze del 09/03/2010.

Reggia_di_Caserta4

Esenzioni Ici Caserta

Calcolare l’Ici di Caserta è semplice. Basta conoscere le Aliquote Ici Caserta e le Esenzioni Ici Caserta.Per il comune di Caserta esistono le seguenti esenzioni dall’imposta comunale sull’immobile:

Reggia_di_Caserta4

  • l’abitazione coniugale per il soggetto passivo che ne sia in toto o in parte proprietario ma che non ne risulti assegnatario a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, purchè non possegga altro immobile destinato ad abitazione ubicato nello stesso comune;
  • l’unità immobiliare appartenente alla cooperativa edilizia a proprietà indivisa adibita ad abitazione principale dal socio assegnatario e l ‘alloggiato regolarmente assegnato dall’Istituto Autonomo per le Case Popolari ;
  • l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che, a seguito di ricovero permanente in Istituti Sani tari , acquisiscano la residenza in loco, a condizione che la stessa unità immobiliare non risulti locata;
  • l’unità immobiliare data in uso gratuito a parenti in linea retta, a condizione che questi la utilizzino come propria dimora abituale con residenza anagrafica presso la stessa, nonchè a condizione che il soggetto passivo ne dia comuni caz ione a Tel eservizi (* ) entro i l termi ne per il versamento del saldo I CI, tramit e l ‘apposito modello in uso, e che l’ unità immobiliare risulti essere stata regolarmente denunciata ai fini TARSU;
  • la/le pertinenza/e dell’abitazione principale intendendo per essa/e la/le unità immobiliare/i posta/e al servizio o ornamento dell’unità principale in modo durevole ed effettivo, quali il garage o box auto, la cant inola, il sottotetto o la soffitta ubicati nello stesso edificio o complesso immobiliare nel quale è sita la abitazione principale, nonchè la singola unità immobiliare di categoria C6, ubicata in luogo diverso dallo stesso edificio o complesso immobiliare nel cui compendio è inserita l’abitazione principale;
  • l’unità immobil iare adibita ad abitazione pr incipal e, intendendosi per tal e, salvo prova contr ari a, quel la di residenza anagrafica del Contribuente, censi ta nel Catast o Edi l i zi o Ur bano nel l e cat egori e A2 – A3 – A4 – A5 – A6 – A7 e A11;
  • le unità immobiliari assimilate all’abitazione principale per effetto di disposizioni di Legge e di disposizioni del Regolamento Comunale adottate ai sensi dell’art. 3 comma 56 della L. 23/12/96 n.662 e dell’art. 59 comma 1 lettera e) del D.Lgs. n. 446/97, di seguito riportate:
  • le unità immobiliari classificate o classificabili nelle categorie catastali da E1 a E9;
  • le unità immobiliari già dichiarate inagibili o inabitabili recuperate per essere destinate alle attività assistenziali di cui alla Legge 05/02/1992 n.104, limitatamente al periodo di effettiva destinazione;
  • le unità immobiliari possedute ed utilizzate dagli Enti non commerciali di cui all’art. 73 (ex art. 87) comma 1 lett. c) del D.P.R. 22/12/1986 n. 917 per lo svolgimento delle attività tassativamente elencate dalla norma (effettuato con modalità di esercizio che consentano di escludere il lucro soggettivo e la libera concorrenza);
  • i terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti o da imprenditori agricoli il cui valore non ecceda la soglia di Euro 12.911,42 fatte salve le ulteriori agevolazioni previste dall’ art. 9 del D.LGS. n. 504/1992 per valori eccedenti la suddetta soglia;
  • (*) La comunicazione non è dovuta se già presentata in annualità precedenti e non va riproposta per gli anni successivi qualora restino invariate le condizioni per usufruire dell’esenzione.

Ici Comune di Salerno, detrazioni 2010

Salerno. Foto: www.kent.ac.uk

Salerno. Foto: www.kent.ac.uk

La detrazione di € 103,29 si applica. Vedi anche le aliquote dell’Ici Comune di Salerno.

  • All’abitazione principale, in categoria catastale A/1, A8 e A/9, intendendosi per tale quella nella quale il soggetto passivo dimora  abitualmente e stabilisce la residenza anagrafica;
  • All’abitazione in categoria catastale A/1, A/8 e A/9 concessa in comodato d’uso gratuito a parenti ed affini entro il secondo grado, a condizione che la utilizzino come abitazione principale e ivi trasferiscano la residenza anagrafica;
  • All’abitazione in categoria catastale A/1, A/8 e A/9 del soggetto passivo che a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio non risulta assegnatario della casa coniugale, a condizione che non sia titolare del diritto di proprietà od altro diritto reale su immobile destinato ad abitazione principale situato nel Comune di Salerno ove è ubicata la casa coniugale;
  • All’abitazione posseduta dai cittadini italiani residenti all’estero, a condizione che non risulti locata.

Nell’ipotesi di comproprietà, la detrazione deve essere suddivisa tra coloro che risiedono nell’abitazione, in parti uguali tra loro, a prescindere dalla quota di proprietà o altro diritto reale. Ad esempio: se un’abitazione è di proprietà di tre soggetti, tutti residenti nella stessa abitazione, la detrazione è divisa in parti uguali tra loro, anche se le quote di proprietà sono diverse; nel caso in cui solo uno di essi vi risiede, la detrazione di € 103,29 spetta per intero al soggetto che vi risiede a prescindere dalla quota di possesso.

Ici Salerno aliquote

Alquote Ici comune di Salerno:

Salerno Anni 60. Foto: www.globalgeografia.com

Salerno Anni 60. Foto: www.globalgeografia.com

• 5,5 per mille

Per l’abitazione principale in categoria catastale A/1 (abitazioni di tipo signorile), A/8 (abitazioni in ville) e A/9 (abitazioni in castelli o palazzi di particolare pregio artistico o storico) e le relative pertinenze in categoria catastale C/2, C/6 o C/7 limitatamente ad una sola pertinenza per ciascuna categoria catastale indicata;

Per l’abitazione in categoria catastale A/1, A8 e A/9 concessa in comodato d’uso gratuito a parenti ed affini entro il secondo grado a condizione che la utilizzino quale abitazione principale ed ivi trasferiscano la residenza anagrafica;

Per l’abitazione principale in categoria catastale A/1, A/8 e A/9 del soggetto passivo che a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio non risulta assegnatario della casa coniugale, a condizione che non sia titolare del diritto di proprietà od altro diritto reale su immobile destinato ad abitazione principale situato nel Comune di Salerno

ove è ubicata la casa coniugale;

• 6 per mille, per le abitazioni principali concesse in locazione con contratti stipulati ai sensi del comma 3, art. 2, L. n. 431/98;

• 9 per mille, per le abitazioni non locate, tenute a disposizione;

• 7 per mille, aliquota ordinaria da applicare in tutti gli altri casi.

Vuoi calcolare l'Ici del tuo immobile? Informarti con le ultime news di ICI Calcolo. Tutto quello che devi sapere su imposte e fisco.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e ricevi gratis i nostri aggiornamenti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia