Il provvedimento amministrativo. Tutti i nostri post che parlano di: ‘Il provvedimento amministrativo’

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Il provvedimento amministrativo. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Il provvedimento amministrativo

giudice

I presupposti, di fatto o di diritto, sono circostanze al cui verificarsi l’amministrazione emette il provvedimento (es. agevolazioni per le popolazioni colpite da calamità naturali). I motivi rappresentano l’interesse o il fine pubblico anche nel procedimento. L’oggetto è costituito dal bene o dal rapporto giuridico; scelta tesa a produrre l’effetto. L’esternazione è la manifestazione esterna del provvedimento. Per consuetudine molti provvedimenti amministrativi erano esternati con decreto del Presidente della repubblica; la 1. 12 gennaio 1991 n. 13, ha enucleato una serie di atti per i quali si provvede con decreto presidenziale, per tutti gli altri atti si provvede con decreto del Presidente del Consiglio o ministeriale. L’efficacia o esecutività è l’idoneità effettiva, e concreta di produrre-effetti il provvedimento amministrativo, anche se invalido può essere efficace. L’efficacia si acquista dopo che viene esercitato il ‘ controllo sull’atto; nel periodo intercorrente tra la sua emanazione e l’opposizione del visto di legittimità, l’atto si trova in una situazione di pendenza, per cui l’amministrazione può ritirarlo senza procedere all’annullamento. La scissione tra validità ed efficacia è legata all’esistenza di controlli cosiddetti preventivi, ma la legislazione più recente ha ridotto il numero di atti sottoposti a controllo preventivo, la 1. 14 gennaio 1994 n. 20 ha operato una tale riduzione per i controlli degli atti amministrativi statali esercitato dalla Corte dei conti; il d.l. 13 febbraio 1993 n. 40 ha fatto lo stesso con gli atti delle Regioni sottoposti alla commissione statale di controllo; la 1. 8 giugno 1990 n. 142 ha prodotto un’analoga riduzione per gli atti comunali e provinciali sottoposti al controllo del CO.RE.CO.882145958

Il provvedimento efficace è dotato di imperatività, in quanto è in grado di costituire, modificare ed estinguere situazioni giuridiche soggettive unilateralmente. Si è visto che le esigenze proprie del diritto amministrativo sono da un lato quelle di tutelare il cittadino nei confronti delle pubbliche amministrazioni, esigenza definibile garantistica, dall’altro quella di tutelare l’amministrazione nei confronti dei cittadini e del potere giudiziario, consentendo l’attuazione dell’interesse pubblico indicato dalla norma unilateralmente. Il fatto che il provvedimento sia dotato di imperatività e che, anche se invalido può essere efficace, costituiscono condizioni per attuare i compiti attribuiti all’amministrazione dalla legge. L’esecutorietà consiste nel potere che ha l’amministrazione di esercitare direttamente e anche coattivamente le proprie decisioni, con i propri mezzi, senza preventivo accertamento della fondatezza delle pretese davanti al giudice. Di,questa particolare forza sono dotati solo alcuni provvedimenti, per i quali le. leggi espressamente prevedono l’esecuzione diretta, per cui il fondamento della esecutorietà non si può ricercare né nella presunzione75 di legittimità dell’atto amministrativo, nè nella autotutela, ma nella natura stessa delle potestà che vengono esercitate. Il provvedimento può essere viziato per irregolarità, per illegittimità o invalidità. L’irregolarità consiste nella violazione di norme o di regole di corretta redazione dell’atto!, che resta valido ma che può comportare conseguenze di ordine sanzionatorio in capo agli autori materiali dell’atto stesso. L’irregolarità deve essere sanata e d . regolarizzazione. L’atto nullo è improduttivo non può essere convalidato (può essere convertito e consente di produrre gli effetti di un atto diverso dei quali contenga i requisiti).

Vuoi calcolare l'Ici del tuo immobile? Informarti con le ultime news di ICI Calcolo. Tutto quello che devi sapere su imposte e fisco.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e ricevi gratis i nostri aggiornamenti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia