Il FMI prevede una recessione ancora più difficile per le ultime impostazioni Rajoy

Nelle economie flirtare con un intervento esterno, le raccomandazioni del Fondo monetario internazionale (FMI), pilota ufficiale in queste operazioni di salvataggio, tendono a diventare legge. Questo è ciò che la storia insegna informazioni economiche. Questo è ciò che ha preso il ministro delle finanze, Cristobal Montoro, quando ha sottolineato, una settimana fa che le previsioni economiche del nuovo governo “sono molto simili a quelli che ha fornito l’FMI.” Il governo spagnolo ha poi peggiorato la loro prognosi per allungare la recessione nel 2013, con un PIL calo dello 0,5%, un solo punto in meno di quanto previsto dal Fondo. Se ci deve ascoltare le parole di Montoro, il governo dovrebbe tornare a correggere i loro conti. Perché questo è quello che hai appena fatto il FMI. E non per il bene: il doppio del calo previsto del PIL nel 2013 a Euro -1,2%. “Le nuove misure di consolidamento fiscale avrà un impatto significativo sulla crescita, soprattutto nel 2013”, sostiene gli esperti del Fondo, in un’analisi supplementare per la relazione annuale sulla Spagna, che ha annunciato a metà giugno . L’effetto di queste misure quest’anno sarà più limitata, ma anche accentuato la caduta del PIL (dal -1,5% al -1,7%) di quello che il Fmi prevedeva solo 15 giorni. In tali previsioni l’economia globale, il personale del Fondo avvisati che non aveva incluso l’effetto delle nuove impostazioni che Rajoy ha annunciato in data 11 luglio al -0,6%.

Le previsioni per la Spagna nel 2013. Questo è quello che devono fare ora per rafforzare la sua previsione di recessione. Il governo, tuttavia, sostenne che non vi è stata costituita l’impatto sui loro calcoli, anche se evitato Montoro chiarire in che modo che fosse compatibile con il mantenimento quasi intatto, le previsioni FMI, che aveva lasciato fuori. Le misure di risanamento finanziario che portano alla FMI per abbassare le loro previsioni sono un’altra dimostrazione della crescente influenza del Fondo, in tandem con Bruxelles in lingua spagnola della politica economica. In attesa della relazione annuale sulla Spagna, il FMI, la cui tecnici erano in Spagna durante la prima metà di giugno, ha raccomandato al governo di trovare IVA, abbassare la retribuzione dei dipendenti pubblici ed eliminare la detrazione per le abitazioni. “Al momento, no”, Rajoy ha detto un giorno dopo la pubblicazione di tale anticipo. L’11 luglio ha detto di sì a tutto . In alcune cose, come la riduzione dei contributi sociali a partire dal 2013, è andato anche oltre che il Fondo, consulenza si aspettano di più. Gli esperti del Fondo non solo applaudire i nuovi tagli – “sono molto ben scelto per ridurre al minimo l’impatto sulla crescita”, secondo il responsabile per la Spagna, Jean Daniel FMI, ma apprezzano anche alcune altre decisioni che hanno concentrate in un mese molto intenso. Pertanto, esse sottolineano che i negoziati a Bruxelles e il governo spagnolo di stabilire un percorso di aggiustamento fiscale meno esigenti (ritardato al 2014, al fine di ridurre il deficit del 3% del PIL) riproduce quasi, in modo da individuare le loro raccomandazioni. E che le condizioni stabilite nella nota di salvataggio bancario al settore finanziario spagnolo dal fit dell’Eurogruppo come un guanto alle sue proposte.

Artículos relacionados