Il Tesoro paga interessi più elevati sulle sue obbligazioni a 10 anni a partire da novembre (2°parte)

Questa è l’asta del debito prima dopo Italia e Spagna bloccato il vertice dell’euro e forzare un accordo per rassicurare i mercati in cui è stato concordato che il fondo di salvataggio permanente per ricapitalizzare le banche spagnole direttamente. La pressione contro il debito della Spagna si è intensificato negli ultimi giorni nei mercati finanziari e il premio di rischio, dopo pochi giorni sotto 480 punti base, è tornato di nuovo a più di 500. Questo indicatore, che è il premio richiesto ai titoli del Tesoro a 10 anni scambiati sul mercato secondario, una volta emessa contro i tedeschi, di riferimento, ha riacquistato la tendenza al rialzo in quanto gli investitori hanno cercato più alto redditività in asta oggi.

In effetti, dopo aver raggiunto al di là dei 508 punti base nei momenti che precedono l’intervento, il premio al rischio è stata leggermente più dopo la sua ascesa in un paio di punti. Tuttavia, da mezzogiorno sono diventati turbolenta e ha messo a forza per superare i 520 punti base. Oltre alla speculazione pre-asta, il debito continua a soffrire dubbi diffusi sulla fine della crisi in attesa di essere messo in luogo concordato corso il 28 giugno. Pertanto, gli effetti benefici di aver raggiunto l’accordo europeo, la mattina del Giovedi è durato solo poche ore il Lunedi e molestie di nuovo aumentato di centrali titoli bancari. “La Spagna sta incontrando i suoi compiti con fedeltà, ma abbiamo un debito i cui interessi ci stanno schiacciando, abbiamo bisogno di aiuto dall’Europa”, ha riconosciuto il ministro degli Esteri, Jose Manuel Garcia Margallo in La colazione di TVE. Inoltre, il Dipartimento di testa Luis de Guindos aggiunge che “il Tesoro mantiene prudente nella loro strategia di marketing, grazie alla anticipazione delle loro emissioni in modo meno negativo”, che è quella che si è verificato all’inizio dell’anno grazie open bar alla liquidità della BCE. Inoltre, il Tesoro ha chiesto per l’asta di domani il quinto anno di liquidità per gli istituti finanziari. In altri paesi della zona euro dalla pressione del mercato, il premio di rischio è stabile o in basso. In Portogallo è sceso a 869 dopo l’apertura con 905 punti, mentre l’Italia è scivolato al 438 dopo aver iniziato il giorno in 481 punti. Grecia, nel frattempo, è rimasta ancorata in 2642. Tuttavia, il più importante tra gli Stati Under Suspicion è ancora quella di Irlanda, che oggi è tornato sul mercato dopo 18 mesi nell’ambito di un programma di salvataggio. Durante il funzionamento, Dublino ha venduto 500 milioni di tre mesi. Nel suo caso, a differenza della Spagna, gli investitori si sono trattenuti con una significativa riduzione d’interesse richiesto sue obbligazioni sul mercato secondario e si sono stabiliti per un interesse 1,8% per comprare i suoi testi. Infatti, la loro situazione, sia in termini di redditività sia in termini di premio al rischio è già migliore rispetto alla Spagna. Inoltre, il prezzo di assicurazione contro un possibile default sul suo debito, da ieri, meno di quanto costa lo stesso prodotto per la protezione contro uno di default della Spagna. Entrambi i fattori evidenziare la diversa evoluzione della fiducia in questi due paesi.

Artículos relacionados