L’Imposta Comunale sugli Immobili: caratteri generali

rallenta-il-mercato-immobiliare-arrivano-le-conferme-dallagenzia-del-territorio

L’ Ici, è l’imposta comunale sugli immobili, questa colpisce le manifestazioni di ricchezza rappresentati dai beni immobili come case, aree in cui è possibile edificare, terreni agricoli eccetera. Questa tassa deve essere pagata altresì da soggetti che sono titolari di diritti reali sui beni immobili. Per determinare sul piano quantitativo l’imposta bisogna conoscere la rendita catastale conseguibile mediante una visura catastale che può essere richiesta dai soggetti interessati all’ Agenzia del Territorio, oppure tramite internet collegandosi al sito di Poste Italiane. Per incoraggiare la stipulazione di contratti di affitto con canone più ragionevole, l’ente comune può fissare in ottemperanza alle necessità di bilancio, delle aliquote ai fini della determinazione del tributo locale, più favorevoli per i titolari di immobili che danno in affitto, a titolo di abitazione principale, immobili in conformità alle regole che formano oggetto di accordo tra privati. L’aliquota agevolata potrà essere di sotto del limite del quattro per mille.

Altro caso in cui l’ente comune può stabilire le aliquote Ici anche al di sotto del 4 per mille, è quello in cui i titolari di beni immobili abbiano compiuto dei lavori di straordinaria manutenzione al fine di volti al recuperare le unità immobiliari che risultano essere fatiscenti o che comunque non possono essere adibite ad uso abitativo. Sono interessati dai provvedimenti anche i lavori di recupero di beni immobili di rilevante valore artistico e di grande interesse architettonico che trovano collocazione presso il centro storico del comune. Il decreto legge emanato dal governo italiano nel 2008 contiene delle prescrizioni normative che hanno l’obiettivo di tutelare il potere di acquisto delle famiglie e per tale ragione sancisce l’abolizione del pagamento dell’Ici sulla prima casa, vale a dire sull’abitazione che abitualmente le persone utilizzano e adibiscono ad uso abitativo e nella quale risultano essere residenti. Forma oggetto di tali previsioni normative, altresì la pertinenza (come ad esempio garage, cantina, scantinato, eccetera) dell’immobile adoperato come abitazione principale.

Artículos relacionados