Merkel e Harper difendere il libero commercio per rilanciare l’economia

Il cancelliere tedesco Angela Merkel (i) e il primo ministro canadese Stephen Harper, nel corso di una conferenza stampa congiunta dopo il loro incontro presso il Parlamento a Ottawa, Canada. I due leader si sono incontrati questa mattina per circa un’ora nel Parlamento canadese costruire per discutere le questioni bilaterali, la crisi finanziaria europea e l’economia globale e la situazione in Medio Oriente. Funzionari canadesi ha inoltre osservato che la Merkel, che ieri ha iniziato la sua prima visita bilaterale nel paese nord-americano, e Harper è rimasto altre tre ore di colloqui durante la cena privata che il Primo Ministro canadese tenuto in suo onore nella sua residenza estiva la scorsa notte. Merkel è recato in Canada accompagnato da un gruppo selezionato di rappresentanti delle imprese e BASF tedeschi ThyssenKrupp, che sono interessati ad espandere le loro operazioni in Canada. Durante la conferenza stampa dopo l’incontro di oggi, sia Harper e la Merkel ha indicato che gli accordi di libero scambio, come il commercio di Ottawa e Bruxelles ora, sono necessari per superare la crisi e promuovere la crescita e la creazione di posti di lavoro . “La questione è come creare una maggiore crescita nella zona euro.

E la nostra esperienza è che quando abbiamo accordi di libero scambio con altri paesi, questo ha dato un impulso alla crescita”, ha detto Merkel quando ha chiesto in merito ai negoziati. Harper, che vuole l’accordo commerciale è completato entro la fine dell’anno, è riuscito a strappare il Cancelliere tedesco ha promesso che al suo ritorno a Berlino si adopererà per “accelerare” il progresso dei negoziati. Merkel ha anche respinto qualsiasi legame tra i negoziati e il rifiuto del Canada di fornire finanziamenti al Fondo monetario internazionale (FMI) per contribuire a risolvere la crisi finanziaria in Europa. Il cancelliere tedesco ha detto che “sarebbe sbagliato collegare i negoziati per un accordo commerciale con la salvezza dell’euro”. Da parte sua, Harper, a differenza di quanto accaduto in passato quando l’Unione europea ha raccomandato politiche rigorose di austerità di bilancio, si rifiutò questa volta di offrire “consulenza” pubblico e il cancelliere tedesco ha detto che ha da dire sarà “privatamente”. Questa volta, Harper ha detto di avere “piena fiducia” nella capacità dei leader europei per uscire dalla crisi. “Abbiamo piena fiducia nei nostri amici europei e credono di avere la capacità e la voglia di affrontare le proprie sfide”, ha detto Harper. Merkel ha detto un sacco di colloqui con Harper è stata dominata dalla crisi finanziaria europea e ha spiegato che il Primo Ministro canadese alcuni dei dettagli della situazione. Chiesto dai media, Merkel ha detto che i leader europei dovranno fare i conti in autunno l’idea di “maggiori diritti di intervento” in quei paesi che non soddisfano i criteri di stabilità per l’Europa. Secondo la Merkel, in passato ha difeso i diritti di intervento “forte” per l’incarico di “intervenire direttamente nella legge di bilancio.” “Alla fine della giornata abbiamo concordato una serie di regole e alcuni dei problemi con l’euro è che alcuni di credibilità è stato danneggiato perché molte volte abbiamo detto che avremmo fatto qualcosa e poi abbiamo fatto”, ha continuato. Merkel ha aggiunto che la mancanza di credibilità europea danneggiato la sua reputazione tra gli investitori stranieri. “Abbiamo bisogno di investitori provenienti da fuori Europa. L’Europa stessa non sarà in grado di prevalere solo con investitori europei. Non saremo in grado di finanziare il nostro debito agli investitori europei solo.

Artículos relacionados