Scadenza Ici

Ne abbiamo già parlato diverse volte, la scadenza dell’Ici è ormai costituita da due date precise, il 16 giugno e il 16 dicembre.

Innanzitutto una persona dovrà decidere se pagare in una unica soluzione o in due volte. Chi decide di pagare in un’unica soluzione dovrà farlo entro e non oltre il 16 giugno. Chi invece opta per pagare in due comode rate dovrà versare la prima rata (del 50% dell’importo totale) sempre entro il 16 giugno, mentre potrà versare il saldo dal 1 al 16 di dicembre.

The end of the line. Fonte: environmentdebate.co.uk

The end of the line. Foto: environmentdebate.co.uk

Le modalità di pagamento sono diverse, e ricordiamo che da un po’ di tempo è possibile farlo anche grazie al modello F24.

Ritornando al discorso sulla scadenza Ici, se un contribuente, per motivi vari che non staremo a discutere in questo spazio, dovesse ritrovarsi in ritardo, e se detto ritardo che costituisce di per sé una violazione non sia già stato contestato e non siano iniziate le verifiche amministrative, può sempre regolarizzare tutto quanto, pagando l’importo dovuto maggiorato da quello costituente la sanzione ordinaria.

Per quanto riguarda tale sanzione essa corrisponde al 30% e a sua volta presenta alcune riduzioni:

  • Riduzione del 2,50% se si paga l’Ici entro 30 giorni dalla scadenza Ici.
  • Riduzione del 3% se il pagamento avviene entro il termine della dichiarazione relativo al periodo d’imposta.

La sanzione, inoltre, dev’essere compressiva degli interessi dovuti e che su base annuale corrispondo al 3%, ovvero allo 0,0082191% per ogni giorno di ritardo.

Artículos relacionados