aliquote 2010. Tutti i nostri post che parlano di: aliquote 2010

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica aliquote 2010. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Ici Modena

Le aliquote Ici del comune di Modena sono fisse dal 2008 e possono elencarsi nel modo seguente. Leggete anche le esenzioni ici comune di Modena.

modena

1) Aliquota 5,2 per mille: per l’unità immobiliare (A/1,A/8,A/9) adibita ad abitazione principale, comprese le pertinenze; per l’ alloggio destinato ad abitazione principale e relative pertinenze, in proprietà dei cittadini italiani residenti all’estero (iscritti A.I.R.E.), a condizione che lo stesso non sia locato.

Si considerano pertinenze:

il garage o posto auto, la soffitta, la cantina e la tettoia classificati o classificabili alle categorie catastali C/6, C/2 e C/7, che siano destinate ed effettivamente utilizzate in modo durevole a servizio dell’abitazione principale, anche se non ubicate nello stesso complesso immobiliare ove è sita l’abitazione principale, a condizione che il proprietario della stessa sia anche proprietario dell’unità pertinenziale.

Si applica la detrazione di legge di € 103,29 per l’ unità immobiliare adibita ad abitazione principale.

Se la detrazione supera l’imposta dovuta per l’abitazione principale, la parte rimanente va “scontata” dall’imposta dovuta per le relative pertinenze. L’importo per le pertinenze va riportato nel rigo “ALTRI FABBRICATI”

2) Aliquota 2 per mille: per gli alloggi e relative pertinenze, locati a titolo di abitazione principale, secondo i patti concordati della Legge 431/1998 art. 2 comma 3.

3) Aliquota 2 per mille: per gli alloggi e relative pertinenze, locati dall’anno 2009 e con durata di almeno 12 mesi a studenti fuori sede, ai sensi della Legge 431/1998 art. 5, comma 2.

4) Esenzione: per gli alloggi affittati al Comune nell’ambito del Servizio “Agenzia Casa” secondo i patti concordati.

5) Aliquota 9 per mille: per gli alloggi sfitti da almeno due anni.

NOTA: per appartamenti sfitti devono intendersi quelli non occupati oppure occupati ma privi di contratto di locazione registrato. Non sono considerati sfitti – e pertanto si applica l’aliquota del 7 per mille – gli appartamenti concessi in comodato o utilizzati esclusivamente da parenti fino al terzo grado che risultano ivi residenti, oppure occupati direttamente dal proprietario non residente.

6) Aliquota 7 per mille: per tutti gli altri immobili.

ICI aliquote Pavullo

Pavullo-Castello_Montecuccoli01

  • aliquota ridotta del 4,6 per mille per gli immobili adibiti ad abitazione principale del soggetto passivo ivi comprese le pertinenze di cui all’art. 18 del regolamento per  l’applicazione dell’imposta comunale sugli immobili approvato con deliberazione consiliare n.167 del 26/11/1998 e successive modificazioni ed integrazioni;
  • aliquota del 4,8 per mille per gli immobili di categoria B/1;
  • aliquota del 4 per mille per i fabbricati realizzati per la vendita e non venduti dalle imprese che hanno per oggetto esclusivo o prevalente dell’attività la costruzione e l’alienazione di immobili, per un periodo comunque non superiore a tre anni dalla data di accatastamento o se precedente dalla data di ultimazione lavori
  • aliquota ordinaria del 7 per mille da applicare a tutti gli immobili diversi da quelli ai punti precedenti;
  • aliquota agevolata dell’1 per mille per gli immobili strumentali di proprietà e direttamente utilizzati da cooperative agricole che hanno come oggetto sociale l’attività di lavorazione e trasformazione dei prodotti conferiti da soci aventi la qualifica di imprenditore agricolo;

Ici aliquote 2010

Ecco una tabella che definisce le varie tipologie di aliquote per il pagamento dell’Ici in Italia.

Tipo

di aliquota

Misura Fattispecie Riferimenti

normativi

Ordinaria 4-7 per mille Generale Art. 6, comma 2,

D.Lgs. n. 504/92

Diversificata

rispetto

all’ordinaria

4-7 per mille Immobili diversi dalle abitazioni

(A/10-B-C-D)

Art. 6, comma 2,

D.Lgs. 504/92

Diversificata

rispetto

all’ordinaria

4-7 per mille Immobili posseduti in aggiunta

all’abitazione principale

Art. 6, comma 2,

D.Lgs. 504/92

Diversificata

rispetto

all’ordinaria

4-7 per mille Alloggi non locati Art. 6, comma 2,

D.Lgs. 504/92

Ridotta Inferiore

all’ordinaria

Abitazione principale del proprietario

o del conduttore

Art. 4, comma 1,

D.L. n. 437/96

convertito dalla

legge n. 556/96

Ridotta Inferiore

all’ordinaria

Pertinenze dell’abitazione principale Art. 18, comma 2,

legge n. 388/2000

Ridotta Inferiore

all’ordinaria

Immobili posseduti da fondi comuni

di investimento immobiliare chiusi

Art. 15, comma 7,

legge n. 86/94

Agevolata Inferiore

all’ordinaria

Per gli enti senza scopo di lucro Art. 6, comma 2,

D.Lgs. n. 504/92

Minima 4 per mille Fabbricati realizzati per la vendita e non venduti

dalle imprese che hanno per oggetto esclusivo

o prevalente la costruzione e alienazione

Art. 8, comma 1,

D.Lgs. n. 504/92

Agevolata Anche

inferiore

al 4 per mille

Immobili oggetto di interventi per:

– il recupero di immobili inagibili o inabitabili

situati nei centri storici;

– il recupero di immobili di interesse artistico;

– la realizzazione di autorimesse o posti auto

anche pertinenziali;

– l’utilizzo di sottotetti.

Aliquota applicabile per tre anni dall’inizio dei lavori

Art. 1, comma 4,

legge n. 449/97

Agevolata Anche inferiore

al 4 per mille

Immobili concessi in locazione

a titolo di abitazione principale

con contratti tipo

Art. 2, comma 4,

legge n. 431/98

In deroga

al limite

massimo

Fino al 9

per mille

Immobili siti in comuni ad alta tensione abitativa

e sfitti da almeno due anni

Art. 2, comma 4,

legge n. 431/98

Vuoi calcolare l'Ici del tuo immobile? Informarti con le ultime news di ICI Calcolo. Tutto quello che devi sapere su imposte e fisco.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e ricevi gratis i nostri aggiornamenti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia