Politica Economica. Tutti i nostri post che parlano di: Politica Economica

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Politica Economica. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Il trasferimento delle attività di ‘bad bank’ si concluderà a febbraio

Lentamente, come un romanzo a puntate, si arriva a conoscere i dettagli del salvataggio delle banche e la ristrutturazione. Fonti del ministero Economia commentato Lunedi che il 28 settembre il dato complessivo sarà pubblicato e personalizzata le esigenze (o eccesso) del capitale di ciascuna entità. Così, l’esecutivo si riunirà nei tempi previsti nel Memorandum of Understanding (MOU) firmato tra l’Unione europea e la Spagna per salvare il sistema finanziario. Ma questo non sarà l’importo finale, ma il massimo che può avere bisogno il settore. La figura famosa, che non superi il 62 mila milioni di euro , dovrà sottrarre quello che le banche ottenere da soli sul mercato. Avete fino al 30 giugno per cercare capitali privati. Hai anche a scontare l’effetto che ha il trasferimento di attività alla bad bank. Il mattone può aggiungere o sottrarre capitale. Questo dipende da come è stato valutato ogni entità nei propri libri contabili e il prezzo a cui si acquista la società di gestione del risparmio. Di qui, la piattaforma ritiene che vi siano motivi sufficienti per il Bar dello Stato sollecita il rifiuto o l’astensione del magistrato o lo stesso giudice a pronunciarsi su di esso. Il prossimo passo sarà la ricapitalizzazione entità nazionalizzate, che sarà nel mese di novembre. Tali attività saranno danneggiato la bad bank nel mese di dicembre. Gli altri soggetti che hanno trasferito le attività di aiuto, “al massimo, per febbraio”, secondo Economics. Non vedo l’ora molto più a lungo perché vogliono mantenere i prezzi marcati cambiamenti al pavimento o custodia. Secondo il dipartimento teste Luis de Guindos, le valutazioni relative alle attività farà “piccolo e basso” in generale.

Essi fanno riferimento la base economica degli stress test, che è più mite del previsto e il lato con il quale per il calcolo dei requisiti patrimoniali. Periti sono stati consultati e le stesse istituzioni, che hanno previsto effettivi prezzi di vendita. A terra, “essere attente valutazioni”, seguendo i criteri di valutatori. Anche se non si rilevano operazioni di vendita dei terreni, “non darà ground zero”, spiegano in Economia e Commercio. Le entità che non necessitano di capitale pubblico non possono trasferire le loro attività alla bad bank danneggiato, che fornisce chiudere entro 15 anni. Solo se vogliono essere azionisti della società di gestione, può consentire che le attività immobiliari in cambio di azioni della società ed entrare in un azionista. Il governo cerca di investimenti privati tra tutti i tipi di istituti: banche, assicurazioni, fondi sovrani, fondi speculativi , vere società di gestione immobiliare, fondi di investimento, e così via. Le stesse fonti hanno anche avanzato ai dirigenti della società edificio sarà ricercata dagli scout come il mercato arriverà. Le entità che hanno bisogno di capitale avranno fino al 15 ottobre per presentare un piano di ristrutturazione. In caso di accettazione da parte della Banca di Spagna, e l’economia europea, sarà data una scadenza del 30 giugno per farlo. Se si annuncia una fusione, devono essere chiusi al 30 giugno. Il mancato raggiungimento del patrimonio netto entro tale termine è lo Stato che li iniettare ciò di cui hanno bisogno. Poi prendere cinque anni per tornare.

La “bad bank” entra in gioco (3°parte)

Oliver Wyman credeva anche che le banche spagnole nascondere parte del credito legata al mattone. “I casi che sono noti suggeriscono che porzioni significative di finanziamenti per lo sviluppo immobiliare e delle costruzioni sono stati erroneamente classificati come tendenze di credito aziendali,” preso atto della relazione del consulente. L’industria sta iniziando a essere riclassificati come crediti in sofferenza molti. Gli ultimi dati di delinquenza, di giugno, proprio il mese che il governo ha chiesto il salvataggio delle banche, ha battuto il record di tutte le serie statistiche della Banca di Spagna, che inizia nel 1962. Gli arretrati sono cresciuti dal 8,9% al 9,4% del totale dei crediti in un mese, a 8.387 milioni di euro emergere difficilmente recuperare. Né è del tutto chiaro che le risorse raggiungere riconquistare gli enti pubblici devono scontare il valore dei loro attivi perso danneggiato. Lo Stato avrà successo se la bad bank vende beni ad almeno lo stesso prezzo che ha comprato. Pertanto, come nel caso irlandese, si parla di un periodo di tempo per rimborsare i prestiti e immobili per circa 10 anni, ma nessuno osa dell’industria mattoni di prevedere quando i prezzi si riprenderà. Santiago Carbo, Professore di Economia e delle Finanze, Bangor Business School e direttore della Fondazione Studi finanziario delle Casse di Risparmio (Func), andare duro per le attività bancarie cattivi liquidato raggiunge recuperare i soldi dei contribuenti. “E ‘stato lento a lanciare questo tipo di gestione e in questo periodo il valore dei crediti e immobili si è deteriorata molto”, in modo che le vendite subiscano perdite. E il mercato è spinosa. Le scorte di case di nuova costruzione sono bloccati in 818 000 unità, con i dati di settembre 2011, secondo il servizio di ricerca di Caixa Catalunya. Gli ultimi dati forniti dal governo, luglio 2011, si è attestato a 687.523 proprietà eccezionale trovare un acquirente. Con previsioni economiche che si estendono al 2013 recessione e scarsa crescita nel 2014, non prevede l’acquisto di baldoria senza un drastico calo dei prezzi. Circa il 25% di tutto il portafoglio di case in vendita si riferisce al settore bancario, secondo le stime di José García Montalvo, professore di economia presso l’Università Pompeu Fabra, un esperto nel settore immobiliare.

“Ora il mercato sta cominciando a muoversi rapidamente per l’incremento dei fondi [che gli enti richiesti dal decreto febbraio a farlo coprire il rischio di insolvenza sui mutui legati al mattone],” dice, ma avverte che in Irlanda avevano torto perché erano molto ottimista sui prezzi: “Hanno pensato che sarebbe ben presto risalire e, invece, è sceso molto di più.” Anche così, il gestore è riuscito a chiudere l’esercizio con un utile netto di 247 milioni. Le banche spagnole senza aiuti di Stato devono anche consegnare i veicoli di gestione del risparmio ai sensi del decreto che il governo ha approvato a maggio, ma con obblighi diversi. Il prezzo fissato dalla banca di vendere i beni male avrà anche effetti sulla salute chiamata banche, uno che non ha bisogno di sostegno. “Il volume degli enti transazioni condotte necessarie per trasferire i propri beni al veicolo di asset management è molto importante, per cui vi è il rischio che le condizioni di tali operazioni contaminare valutazioni delle attività future che in ogni caso deve procedere in individuale “, ha detto Uriah.

Il Tesoro paga interessi più elevati sulle sue obbligazioni a 10 anni a partire da novembre (2°parte)

Questa è l’asta del debito prima dopo Italia e Spagna bloccato il vertice dell’euro e forzare un accordo per rassicurare i mercati in cui è stato concordato che il fondo di salvataggio permanente per ricapitalizzare le banche spagnole direttamente. La pressione contro il debito della Spagna si è intensificato negli ultimi giorni nei mercati finanziari e il premio di rischio, dopo pochi giorni sotto 480 punti base, è tornato di nuovo a più di 500. Questo indicatore, che è il premio richiesto ai titoli del Tesoro a 10 anni scambiati sul mercato secondario, una volta emessa contro i tedeschi, di riferimento, ha riacquistato la tendenza al rialzo in quanto gli investitori hanno cercato più alto redditività in asta oggi.

In effetti, dopo aver raggiunto al di là dei 508 punti base nei momenti che precedono l’intervento, il premio al rischio è stata leggermente più dopo la sua ascesa in un paio di punti. Tuttavia, da mezzogiorno sono diventati turbolenta e ha messo a forza per superare i 520 punti base. Oltre alla speculazione pre-asta, il debito continua a soffrire dubbi diffusi sulla fine della crisi in attesa di essere messo in luogo concordato corso il 28 giugno. Pertanto, gli effetti benefici di aver raggiunto l’accordo europeo, la mattina del Giovedi è durato solo poche ore il Lunedi e molestie di nuovo aumentato di centrali titoli bancari. “La Spagna sta incontrando i suoi compiti con fedeltà, ma abbiamo un debito i cui interessi ci stanno schiacciando, abbiamo bisogno di aiuto dall’Europa”, ha riconosciuto il ministro degli Esteri, Jose Manuel Garcia Margallo in La colazione di TVE. Inoltre, il Dipartimento di testa Luis de Guindos aggiunge che “il Tesoro mantiene prudente nella loro strategia di marketing, grazie alla anticipazione delle loro emissioni in modo meno negativo”, che è quella che si è verificato all’inizio dell’anno grazie open bar alla liquidità della BCE. Inoltre, il Tesoro ha chiesto per l’asta di domani il quinto anno di liquidità per gli istituti finanziari. In altri paesi della zona euro dalla pressione del mercato, il premio di rischio è stabile o in basso. In Portogallo è sceso a 869 dopo l’apertura con 905 punti, mentre l’Italia è scivolato al 438 dopo aver iniziato il giorno in 481 punti. Grecia, nel frattempo, è rimasta ancorata in 2642. Tuttavia, il più importante tra gli Stati Under Suspicion è ancora quella di Irlanda, che oggi è tornato sul mercato dopo 18 mesi nell’ambito di un programma di salvataggio. Durante il funzionamento, Dublino ha venduto 500 milioni di tre mesi. Nel suo caso, a differenza della Spagna, gli investitori si sono trattenuti con una significativa riduzione d’interesse richiesto sue obbligazioni sul mercato secondario e si sono stabiliti per un interesse 1,8% per comprare i suoi testi. Infatti, la loro situazione, sia in termini di redditività sia in termini di premio al rischio è già migliore rispetto alla Spagna. Inoltre, il prezzo di assicurazione contro un possibile default sul suo debito, da ieri, meno di quanto costa lo stesso prodotto per la protezione contro uno di default della Spagna. Entrambi i fattori evidenziare la diversa evoluzione della fiducia in questi due paesi.

Il premio torna a livelli di rischio prima del vertice europeo (2°parte)

Mentre oggi l’Unione europea ha aspettato che venisse approvata dalla BCE, altri grandi paesi già adottato misure per aumentare i loro sistemi economici. Il Comitato di politica monetaria della Banca d’Inghilterra ha deciso questa mattina di mantenere i tassi di interesse allo 0,5%, mentre ha accettato di aumentare la quantità del suo programma di attività di riacquisto attraverso l’emissione di riserve a 50.000 milioni di sterline ( 59,0000 milioni di euro), che lo ha portato a raggiungere 375.000 milioni di sterline (445.000 milioni di euro). Diversi membri del Comitato ha affermato che “nonostante i progressi compiuti nel corso dell’ultimo Consiglio europeo, permangono preoccupazioni circa il debito e la competitività delle diverse economie della zona euro”.

Si è anche appreso ieri che la Banca della Cina (il paese dell’Asia centrale) riacquistato obbligazioni per un importo di 143.000 milioni di yuan (18.000 milioni di euro), che rappresenta la quarta operazione di quest’anno per iniettare liquidità. Tali riacquisti mirano essenzialmente a stimolare l’economia e accelerare la crescita che viene interrotta principalmente il calo delle esportazioni verso gli Stati Uniti e l’Unione europea. Il gruppo di banche quotate in Ibex 35 hanno iniziato la seduta con perdite che hanno peggiorato nel corso della giornata. Chi altro ha perso il 4,81% è BBVA, Santander seguita dalla sinistra e CaixaBank 3,94%, che è sceso del 3,45%. Bankinter rende 3,39%, il Popolo, dal 2,92%, Sabadell, 2,28% e Bankia, 2,58%. Quest’ultimo, dopo che ieri era stato contestato l’ex dirigenza dell’ente. Il giorno di Mercoledì, quando lo stock è conclusa verso il basso 0,71% nel Ibex 35, ha visto anche la caduta di minimo Euribor (il tasso medio al quale le banche prestano ad ogni altra zona euro) . Questa, che scende otto mesi, ieri ha toccato il suolo e ha segnato 1,206%. Il titolo tedesco è al 1,32%. I mercati continuano a esprimere il loro disappunto con la Banca centrale europea e il suo rifiuto di fare di più per alleviare la crisi di ridurre drasticamente i tassi di interesse allo 0,75%. Dopo aver chiuso la sessione di ieri a 539 punti base , il premio di rischio (lo spread tra titoli spagnoli e tedeschi a 10 anni nel mercato secondario) ha stabilito un nuovo massimo per il giorno con 566 punti base, 25 in più rispetto al il giorno prima. Alla fine ha chiuso a 562 punti (5,62 punti percentuali). Il valore dell’euro è sceso a 1,22 dollari momentaneamente, ma ben presto ha raccolto fino a 1,23. Un barile di petrolio Brent scende di oltre il 2% ed è sceso a $ 98. Questo aumento in 10 anni di legame spagnolo sul mercato secondario è venuto un giorno dopo l’ asta del Tesoro , dove lo Stato era 3.000 milioni di euro vendendo obbligazioni con scadenza a tre e cinque anni e obblighi 10. Con le obbligazioni che scadono nel 2022 il Tesoro collocato 747 milioni ad un tasso di interesse del 6,50%, il rendimento massimo da novembre, quando era pari al 7,09%. Il premio di rischio italiano ha iniziato le riprese giorni rispetto alla chiusura di ieri, e nove ore registrate 469 punti, 11 in più rispetto la 458 nella giornata di ieri ha respinto l’indice italiano. Il più alto si è raggiunto è 471 punti base. L’ abbassamento dei tassi di interesse al di sotto del funzionario 1% annunciato dalla BCE per cercare di rilanciare l’economia della zona euro è stata la prima nei suoi 12 anni come direttore della moneta, ma non è servito a fugare i timori degli investitori che aspettavamo di più. Il prezzo attuale del denaro rappresenta anche un livello ancora superiore a quello degli Stati Uniti, dove oscilla tra lo zero e lo 0,25% in Giappone, da zero a 0,1%, e Regno Unito (0,5%).

Il premio torna a livelli di rischio prima del vertice europeo

Tutta l’Europa stava aspettando. Ma il risultato ha conosciuto poco. Il taglio dei tassi annunciato dalla BCE ha deluso i mercati hanno trascurato altre misure contro la crisi. Questo ha fatto sì che il premio è posto a 539 punti base alla fine delle contrattazioni, dopo aver raggiunto un massimo di 544 alle quattro del pomeriggio. Cioè, tornando ai livelli della scorsa settimana, quella prima del vertice europeo che ha dato una pausa per Spagna e Italia. Il serbatoio di ossigeno sembra essere finita. L’Ibex 35 ha perso 7.000 punti Giovedi a scendere raggiungendo il 3,25%. L’indice spagnolo si è chiuso con un calo del 2,99% e rimane a 6.954 punti . Lo spagnolo di 10 anni legame scambiato a 6,77% dopo essere aumentato del 5,7%, che lo posiziona al livello più alto della settimana. Il tedesco fa al 1,38%. Indici azionari europei hanno registrato comportamenti negativi. La Borsa di Milano ha reso 2,03%, il Cac di Parigi, 1,17% e il tedesco Dax ha subito perdite del 0,45%. Solo il London Stock Exchange, ignaro delle decisioni della BCE, ha chiuso in positivo, con un lieve aumento dello 0,14%.

Nel caso della Spagna, né asta titoli dal Tesoro (il primo dopo l’accordo europeo hanno raggiunto per la ricapitalizzazione diretta delle banche dal fondo di salvataggio permanente ) che il differenziale deve stabilizzarsi. Il premio per il rischio ha cominciato la giornata con oltre 500 punti base ed è stato intorno 508 per gran parte della mattinata. Dal 12 a mezzogiorno, a poco più di 15 minuti, girato il 517 puntos.El mosse a mezzogiorno che ha dato la Banca centrale europea (BCE) per tagliare i tassi di interesse al di sotto dell’1% (a 0 , 75%) sembra essere un indice di sollievo, che è sceso ai 503 punti base. Alla fine tutto è stato annacquato. Dal momento che la chiusura dei mercati di ieri avventurato uno giorni convulsi ai piani, dal momento che l’indice è tornato vicino ai 500 punti (chiuso a 495), ma è stato questa mattina quando si è giù in pochissimo tempo la quota di cinque punti percentuali. Maggior parte dei mercati europei sono stati verde in attesa della decisione della BCE. Quando Mario Draghi è arrivato nei parchi a una conferenza stampa hanno cominciato a presentare il rosso. “Non abbiamo discutere di tutte le altre misure non convenzionali”, ha detto l’italiano, e per escludere iniezioni di liquidità provenienti reedicción a tre anni, come quelli tenutisi a dicembre e febbraio , quando l’entità ha iniettato più di un miliardo di euro per l’Eurosistema. “Tutti i nostri non-standard, misure di natura temporanea”, ha aggiunto. Draghi ha ammesso che dopo gli ultimi mesi si vede che i flussi di credito sono “deboli”. Il premio di rischio italiano è sceso ai 459 punti base dopo un massimo a 464, e gli irlandesi in 682. Più basso di oggi, il giorno in cui salvò il paese restituito al parquet all’asta 500 milioni di euro di debiti con scadenza a tre mesi, il check-in alle undici e mezza con 672 punti. il valore dell’euro rispetto al dollaro si è indebolito ed è sceso del 1,25 a 1,23 dollari, il livello più basso nell’ultimo mese.

Wall Street termina la sua serie di ribasso

Dopo qualche esitazione, il New York Stock Exchange termina settimana in territorio positivo. Gli operatori degli Stati Uniti sono interessati, tuttavia, la salute dell’economia globale.

Wall Street ha esitato a lungo il Venerdì. Dopo l’avvio in rosso, poi un aumento dei conservatori indici chiudere fine di questa settimana nel verde, terminando una serie di tre cali consecutivi. Il Dow Jones salito dello 0,27% a 13,080.73 punti, il Nasdaq progresso dello 0,15% a 3,067.92 punti e lo S & P 500 ha guadagnato 0,31% a 1397.11 punti. Per la settimana, il Dow ha venduto 1,1% mentre il Nasdaq ha registrato un guadagno del 0,4%.

Gli investitori sono molto cauti. Ieri, l’indice aveva chiuso in territorio negativo, influenzato da indicatori poveri che erano i timori cinesi ed europei di rallentamento della crescita globale. Oggi, un indicatore della custodia degli Stati Uniti ci si aspettava e non aiuta la situazione: le vendite di nuove case è sceso 1,6% nel mese di febbraio per tornare a 313.000 su base annua, il dipartimento ha annunciato la Commercio, che ha abbassato le statistiche da gennaio a 318.000 contro i 321.000 inizialmente annunciato. Economisti prevedevano 325.000 vendite.

In questo contesto, “Wall Street non sembra muoversi in modo significativo oggi dopo una settimana di indicatori economici mescolati in tutto il mondo”, ha detto Venema Karee di Schaeffer Investment Research.Laterale dei mercati del petrolio, il prezzo del petrolio finito, le tensioni geopolitiche che circondano la iraniano continua a condurre la corrente, tanto più che le osservazioni dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (IEA) hanno Non rassicurato gli investitori. Il barile di “light sweet crude” (Wti) greggio per consegna maggio guadagnato 1,52 dollari dalla chiusura del Giovedi, terminando a 106,87 sul New York Mercantile Exchange (Nymex).

Valori da seguire

Nike (-3,24% a 107.39 dollari) Giovedi riportato un utile superiore alle aspettative per il terzo trimestre dell’anno fiscale offset e un aumento delle sue ordini futuri. La società di consulenza Accenture (2,14% a 64,88 dollari) ha pubblicato i suoi risultati Giovedi ottavo trimestre consecutivo di sopra aspettative di Wall Street ed alzato le sue previsioni per l’intero anno. Chevron (1% a 106,40 dollari) commesso alcuna negligenza in una fuoriuscita di petrolio si è verificato nel mese di novembre al largo della costa del Brasile, ha detto Giovedi un amministrative del Brasile i nemici per l’ambiente. Questo elemento può aiutare il gruppo pe t rolier nell’ambito del procedimento avviato contro di lui da un procuratore federale brasiliano.

eBay (-1,46% a 37,07 dollari) venderà la sua controllata Primedia a Rent.com.

Zynga (-2,22% a 13.45 dollari): gli azionisti, scarica circa 43 milioni di azioni, ha annunciato lo sviluppatore gioco online in una dichiarazione rilasciata Venerdì stock. Al prezzo di chiusura Giovedi, questo rappresenta 591 milioni dollari. Oracle (-0,24% a 28,56 dollari) ei suoi amministratori sono accusati da un azionista di aver tentato di trascinare in un processo che era stato portato da un ex dirigente, che ha portato alla transazione alta 200 milioni di dollari. Vedremo prossimamente quali saranno i risvolti che caratterizzeranno i mercati di tutto il mondo.

Fonte: http://www.lefigaro.fr

Italia: riforma del mercato del lavoro è sulla buona strada

Il governo di Mario Monti Venerdì adottata dal Consiglio dei Ministri ha delineato un piano per riformare il Codice del lavoro, contestato dalla CGIL, il più grande sindacato d’Italia. La mancanza di accordo con i sindacati più potenti italiani,, CGIL Mario Monti ha voluto far passare la sua riforma del codice del lavoro, che faciliterà i licenziamenti in Italia. E lo ha fatto il Venerdì, dopo un governo di incontro di cinque ore. “Il Consiglio dei ministri ha adottato (…) un disegno di legge di riforma del mercato del lavoro (…) con l’intenzione di creare una dinamica, flessibile, (…) può contribuire alla crescita e la creazione di posti di lavoro “, ha detto il governo.

Dopo aver presentato il testo ai sindacati moderati e datori di lavoro la notte di Giovedi, il primo ministro italiano ora farlo il più presto possibile il voto del Parlamento. Sarà presentato alla Camera dei Deputati come una legge semplice e non un decreto di emergenza. Ciò significa che il processo di adozione sarà estesa parlamentare e il voto finale non può verificarsi fino all’estate. Mario Monti gioca il suo tutto su questo attesissimo mediante la riforma dei mercati e la Banca centrale europea , ma molto controversa in Italia. La confederazione CGIL, che ha rifiutato di firmare il testo e ha lasciato il tavolo delle trattative, proclamato uno sciopero generale. Il Partito Democratico ha anche, per la prima volta, caratterizzata da Mario Monti, promettendo di combattere. Egli ha anche chiesto di modificare molte disposizioni. Nel modulo, Monti riforma mira a modernizzare un codice Italiana del Lavoro risale al 1970, accusato di trattenere ripartire la crescita. Nel merito, affronta due problemi principali in Italia: da un lato, quasi impossibili licenziamenti nelle grandi aziende, l’altro un crescente precarietà del lavoro, senza reti degne di questo nome. Per rompere questa dualità del mercato del lavoro – che si ritrova anche in Spagna – Mario Monti vuole facilitare i licenziamenti, offrendo la protezione sociale per molti lavoratori che sono privi, facilitando nel contempo l’occupazione giovanile.

Terminazione convenzionale

Socialmente, indennità di disoccupazione dovrebbe essere universale, secondo la proposta di riforma. Dureranno 12 mesi – 18 mesi per gli anziani – e raggiungerà 1.119 euro al mese, più di oggi. Il congedo di paternità dovrebbe essere introdotta in alcuni settori. E un fondo di sostegno per gli anziani disoccupati devono essere fatte. Per Stefano Libman, professore di diritto del lavoro presso l’Università Bocconi di Milano, questa riforma ha il merito di “la base per la protezione sociale per i milioni di lavoratori hanno ora accesso a una copertura sociale generalizzata”. Per aiutare l’occupazione giovanile, la riforma prevede la razionalizzazione delle tipologie di contratti. In quarantena, saranno ridotti a otto. L’apprendimento diventa il modello di contratto e durerà tre anni. “Nel breve termine, con la crisi, che porterà inevitabilmente a licenziamenti. Ma alla fine, questo creerà un lavoro stabile “, dice Stefano Libman. Blocchi in cui la riforma è sulla destra del licenziamento , incorniciato dall’articolo 18 del Codice del lavoro, che vieta il licenziamento “senza giusta causa”. In effetti, l’articolo 18 non bloccare una ventina di licenziamenti all’anno, ma nella mente divenne il simbolo della rigidità del mercato del lavoro italiano.

Fonte: http://www.lefigaro.fr

EFSF: l’area dell’euro divisa

La zona euro rimane diviso l’interesse di aumentare la sua Relief Fund contro la crisi del debito quando una decisione deve essere presa alla fine del mese, Germania e Finlandia, in particolare, trascinando i piedi a causa di la tregua dei mercati.

Questi dolori hanno cominciato a manifestarsi in una riunione oggi a una riunione informale dei leader europei organizzati dal governo finlandese in Lapponia. La Finlandia ha dichiarato che era almeno altrettanto limitato come la Germania sulla necessità di aumentare il “firewall” per la fragile finanziario dell’area dell’euro, nonostante i ripetuti appelli del Fondo Monetario Internazionale che ha lo scopo garantire che paesi come Italia e Spagna sarà permanentemente protetta . Consenso necessario , invece, un consenso della zona euro è necessario per andare avanti. E la questione deve essere decisa in una riunione dei ministri delle finanze dell’Unione monetaria a Copenaghen il 30 e 31 Marzo. “Siamo un po ‘scettico circa le dimensioni che dovrebbe avere il fondo sollievo”, ha detto il primo ministro finlandese Jyrki KATAINEN a margine della riunione di Sarriselkä (Nord). La questione è politicamente sensibile in Finlandia, dove l’assistenza agli Stati fragili, tra cui Grecia, solleva regolarmente polemiche. “Il firewall deve essere abbastanza alta ma non troppo alto in quanto ciò potrebbe minare la fiducia nel paese forte” nella finanza pubblica, come la Finlandia, uno dei soli quattro paesi della zona euro a ricevere il punteggio massimo “AAA” di Standard & Poor, ha avvertito Jyrki KATAINEN. Il problema è che il Fondo monetario internazionale, che tiene la sua riunione di primavera a metà aprile, in attesa che l’Unione monetaria a muoversi per primo. Solo allora, il Fondo monetario internazionale potrebbe aumentare le proprie risorse per sostenere l’area dell’euro. La Banca centrale europea e la Commissione sono sulla stessa linea. “La posizione della BCE è chiara, noi crediamo che, anche se la crisi (debito) si è abbassata un po ‘ora è necessario aumentare il firewall in modo che i nostri partner europei del G20 internazionale, anche fare una sforzo “, ha martellato in Finlandia uno dei suoi leader, il tedesco Jörg Asmussen. commissario degli Affari economici e monetari, Olli Rehn, chiamati a non “rilassarsi” e “per completare la risposta globale alla crisi rafforzando il firewall finanziaria dell’area dell’euro “. “Attualmente abbiamo una lieve recessione dell’economia europea”, ma le cose potrebbero cambiare ad esempio con la minaccia rappresentata dai prezzi del petrolio alle stelle, ha avvertito. Tutto ancora voglia di essere ottimista circa le possibilità di raggiungere un compromesso. tre opzioni , la Commissione ha messo sul tavolo tre possibili opzioni per il firewall, un funzionario della zona euro parlando in condizione di anonimato. Il primo, molto ambizioso, sarebbe quello di combinare la capacità teorica totale del Fondo sollievo corrente di prestito temporaneo (EFSF), 440 miliardi di euro, con quella del Fondo permanente che verrà attivato nel mese di luglio (MES), 500 miliardi di di euro. O 940 miliardi di euro in totale. “Questo è il meglio in termini di Commissione, ma ora è visto come irrealistico”, ha detto il funzionario. L’opzione bassa sarebbe quella di attenersi a 500 miliardi di euro di MY. E la terza soluzione intermedia potrebbe essere attraverso una combinazione di MES o con entrambi i 192 miliardi di prestiti già concessi o promessi dal EFSF – a quasi 700 miliardi di euro – o con la capacità di prestito della EFSF rimanente (circa 250 miliardi di euro) per circa 750 miliardi di euro; “E ‘in queste acque lì che si dovrebbe condurre” con un appuntamento clausola extra metà del 2013, ha detto il funzionario della zona euro. Leggi anche: “La Slovacchia respinge l’espansione della EFSF ” Italia e Spagna sotto pressione del mercato

Fonte: http://www.lefigaro.fr

Mario Monti da Obama (2°parte)

300x01328764912629combo_monti-obama2

Questa frenesia di contatti è giustificata dalla italiano sarà pienamente coinvolto nella riforma dei trattati: l’Europa non si può fare “solo due”, ha detto.

Mario Monti sarà inoltre ricevuto Sabato da Benedetto e lui andrà a Tripoli il 21. Una visita è anche previsto per la fine di questo mese a Washington. Sul fronte interno, il governo concentra i propri sforzi sulla crescita far rivivere, dopo la severa austerità imposto nel mese di dicembre per assicurare un ritorno al pareggio di bilancio alla fine del 2013. Liberalizzazione, la riforma del diritto del lavoro, aumento della lotta contro la frode fiscale: i siti si stanno moltiplicando. Con l’obbligo di conseguire risultati molto rapidamente, a causa di uno o due mesi. Qualsiasi riforma sono voluti secoli sotto i governi precedenti, spesso senza successo.

602-0-20120123_161609_CDB157B8

Capitolo di liberalizzazione è una sfida in una società dove le lobby potenti impediscono il cambiamento. Mario Monti vuole “disarmare”. Segretario di antitrust ed ex commissario dello Stato Antonio Catricalà, che ha guidato la riforma, dice “fare la guerra con le corporazioni” e promette un primo decreto il 23 gennaio. Nel menu: farmacie, taxi, stazioni di servizio, avvocati, notai. In altre parole, tutte le categorie sociali a cui l’attuale leader del riformista Pierluigi Bersani è stato attaccato quando era ministro dell’Industria nel 1999, prima di arrendersi. Il governo promette di imporre un decreto di liberalizzazione al mese, una sfida.

“Un nuovo modo di governare”

Sulla lotta all’evasione fiscale, le operazioni di “pugni” sono condotte per l’esempio. La vigilia di Capodanno, in alberghi e ristoranti del resort più popolare delle Dolomiti, Cortina d’Ampezzo, o Martedì in Abano Terme, un centro termale in stile Veneto. Mario Monti ha accusato i truffatori di “mettere le mani nelle tasche di persone oneste”. Terzo componente: la riforma del codice del lavoro era troppo rigido. Il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, eluso la sfida di articoli di legge che regola il diritto di licenziare, che sono controverse, a proporre un modello di contratto unico a cui i sindacati e datori di lavoro hanno accolto. E ‘di due mesi per completare. Per il Corriere della Sera, Mario Monti “, impone un nuovo modo di governare”, senza “mediazioni infinite (o) mezze misure”. “Se ci riesce, nulla sarà come prima, è il politologo Ernesto Galli della Loggia. Le parti devono adattarsi. ” Il presidente, Mario Monti, ha membri votanti di un anno piano di estendere la pensione.

Sullo sfondo della recessione, la Camera dei deputati italiana ha adottato il Venerdì, una austerità di 20 miliardi di euro per il 2012 composta principalmente da entrate fiscali più pesanti, un sacrificio si è resa necessaria per accendere l’ Italia a dalla crisi del debito. Con 495 voti a favore su 587, i parlamentari hanno messo la loro fiducia nel Presidente Mario Monti che è venuto a dire loro che ci potrebbe essere alcuna alternativa. Tutti i maggiori partiti, PdL Berlusconi per l’Udc centrista, e alla sinistra, lo hanno sostenuto con malcelata preoccupazione. Da parte sua, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha esortato gli italiani a fare sacrifici, “compresi quelli che hanno meno”.

Fonte: http://www.lefigaro.fr

Mario Monti da Obama

300x01328764912629combo_monti-obama2

Presidente degli Stati Uniti, non posso che elogiare l’economista che governa l’Italia.

Due copertine di Time, tre mesi di distanza, misurare la portata dei cambiamenti in Italia. La prima, il 11 novembre, è stato un Silvio Berlusconi tutti i sorrisi, con un titolo devastante: “L’uomo dietro il mondo più pericoloso del mondo”. L’altro, pubblicato questa settimana in visita completa del suo successore, Mario Monti , a Washington, con il Presidente del Consiglio, sorriso sottile, sotto il titolo: “Può salvare l’Europa?”.

1115847-oby

Alla Casa Bianca, il superéconomiste che governa l’Italia dal 11 novembre ha ricevuto un caloroso benvenuto. Barack Obama dovrebbe “portare l’Italia fuori dalla tempesta”. Ha elogiato le sue “decisioni rapide in un periodo estremamente difficile” e “piano serio” per ripristinare la fiducia internazionale in Italia: “I rapporti tra i nostri due Paesi non sono mai stato più forte”, ha aggiunto . La settimana precedente, Nicolas Sarkozy aveva messo in evidenza i progressi “awesome” realizzato da Mario Monti d’Italia. “In poche settimane, Mario Monti ha accumulato capitale politico che serve all’estero per convincere la comunità internazionale a scommettere ancora una volta l’Italia nel suo paese e per accelerare l’adozione delle riforme che ha deciso” , dice il Corriere della Sera. I mercati hanno recepito il messaggio. I tassi di interesse hanno rimbalzato in modo drammatico, il differenziale con i tassi di interesse tedeschi sono ridotti da 200 punti in due mesi per raggiungere 344 punti base, un livello più sostenibile per il servizio del debito.

Questo credito rinnovata internazionale è una risorsa importante sulla strada della ripresa. Solo tre ore di sciopero generale nel dicembre accompagnato l’adozione di misure di austerità più drastica che l’Italia abbia mai conosciuto. Per quanto riguarda le riforme strutturali avviate dai primi di gennaio, ma solo incontrano una resistenza minima, entrambi i partiti politici in Parlamento. Giovedi il governo ha impegnato la sua fiducia su un decreto potenzialmente esplosiva: la liberazione anticipata di 3.500 detenuti per ridurre il sovraffollamento carcerario. Ha ricevuto 420 voti contrari 78 astenuti e 35, solo 49 in meno voti rispetto alla sua inaugurazione lo scorso 11 novembre.

I cambiamenti del vocabolario politico: concetti, una volta acclamato come “fisso”, “diritti acquisiti”, “privilegi” sono vietati. Sono necessarie misure un tempo impensabili: qualsiasi obbligo ufficiale per restituire un regalo oltre 150 euro. Divieto di pagare in contanti un acquisto superiore a mille euro. Tagli drastici nella miriade di seminari, ricevimenti e celebrazioni con l’obbligo di limitare al Sabato. Non è più merita, la concorrenza, la liberalizzazione, la crescita, la produttività. Il decreto sulla liberalizzazione che sfida il potere sproporzionato della società non sarebbe un gran frastuono importante in Parlamento. Sulle spinose trattative sulla riforma del diritto del lavoro sembra a portata di mano entro marzo.

La liberalizzazione e la riforma del diritto del lavoro, le misure necessarie per incoraggiare gli investimenti, sono due elementi chiave della puntata Mario Monti rapidamente stimolare la crescita. Il Presidente del Consiglio italiano moltiplica visite all’estero e conduce diversi progetti contemporaneamente. Mario Monti è un uomo impegnato: in Europa la ripresa della crescita che è la seconda parte del suo programma, l’economista che governa l’Italia da novembre è diventata un inferno. Dopo Parigi Venerdì scorso, il primo ministro si reca a Berlino per Mercoledì 18 gennaio a Londra. Il 20, ospiterà a Roma Nicolas Sarkozy e Angela Merkel.

Fonte: http://www.lefigaro.fr

Vuoi calcolare l'Ici del tuo immobile? Informarti con le ultime news di ICI Calcolo. Tutto quello che devi sapere su imposte e fisco.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e ricevi gratis i nostri aggiornamenti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia