Politica estera. Tutti i nostri post che parlano di: Politica estera

Successivamente puoi leggere gli articoli che i nostri autori hanno classificato nella tematica Politica estera. Puoi navigare con un click su ogni titolo

Le chiavi per la vittoria di Obama (seconda parte)

Gli elettori, con margini diversi, lo considerano un leader forte, più affidabile e più capace di Romney . Anche nella sezione dell’economia, la principale preoccupazione degli elettori e l’unico in cui il candidato repubblicano è stato un vantaggio per mesi, Obama ha eguagliato o superato di poco gli avversari negli ultimi minuti. E soprattutto era una domanda principale: chi crede di poter fare di più per te? Altri dati degni di nota da queste indagini: una maggioranza di stati chiave principalmente accusato George Bush per i problemi economici del paese e il 56% dello stato dell’Ohio applaudito la decisione del presidente per salvare l’industria automobilistica, che è stato criticato da Romney. “Tu mi conosci, sai chi sono io,” Obama ha insistito nei suoi discorsi recenti. La gente sa, più o meno, cosa aspettarsi da Obama, quali sono i tuoi punti di forza e quali i loro difetti. Sanno che hanno lavorato duramente per migliorare la situazione economica, anche se è solo in parte riuscito.

Sanno che è un uomo onesto, che non darà luogo alla corruzione e scandali. In tale, Romney è l’incarnazione di incertezza. Credere sempre fluttuante, era impossibile prevedere quale sarebbe Romney alla Casa Bianca, se il primario estremista o moderata campagna presidenziale. Nel sistema politico americano, l’elezione è il destino naturale di un presidente. Negli ultimi cinquanta anni, solo Jimmy Carter e George Bush padre non riuscì, e in circostanze molto particolari. La sconfitta di Obama sarebbe stato un vero e proprio shock, in particolare di essere il primo presidente afro-americano della storia. È necessario frequentare buone ragioni per cui gli americani non danno il loro presidente una seconda possibilità. Un fallimento suono internazionale, una visione decadente economica o un candidato dell’opposizione brillante può essere la ragione per questo. Nessuna di queste circostanze esisteva in questo caso. Americani si sentono protetti dal suo comandante, sostenere la sua azione nel mondo e sono preoccupati, ma ottimista per la direzione dell’economia. Infine, con l’avvertenza che, con il 2% di voti in senso contrario, l’analisi sarebbe stata diversa, Obama ha offerto un volto che assomiglia di più gli Stati Uniti di oggi. Come dimostra la legalizzazione della marijuana o il matrimonio gay in alcuni stati, come prova, in particolare la maggiore partecipazione dei latinos, questo è un paese che sta cambiando in una direzione diversa da quella di spostare il partito repubblicano.

Poco dopo le 01:00 a Boston, il candidato repubblicano, Mitt Romney, che in precedenza aveva telefonato Obama per congratularmi con lui per la sua vittoria, pubblicamente accettato la sconfitta . Romney ha detto che la vittoria del suo rivale è “in un momento di grande sfida per l’America”, così abbiamo deciso di “fortuna alla guida della nazione.” Obama ha vinto la rielezione con la sua vittoria nella maggior parte degli Stati a battente, tra cui Florida, che garantisce una maggioranza più ampia del previsto, Ohio e Virginia, ma dopo aver finito il conteggio, e che il presidente aveva assicurato la loro vittoria.

Argentina ultra-cattolici prevenire un aborto alle donne già in sala operatoria (2°parte)

Un giudice ha respinto la richiesta nello stesso giorno porteño 5 Pro Familia, ma il Martedì, lo stesso giorno era di avere un aborto, un giudice federale, Miriam Estrada Rustan, lo fermò. “E ‘stato un disastro. Il danno morale e psicologico che stanno causando il mio cliente è immenso “, dice Lucero Paz. “C’è una catena di responsabilità e hanno denunciato alla giustizia. Il primo sindaco è stato commesso irresponsabilità che per giustificare il divieto di legge rilasciato i dati del primo aborto legale, violando così i doveri dei funzionari pubblici. Il direttore dell’ospedale anche fallito perché, tra minacce di famiglia Pro, ha dato i dati del paziente o il permesso di perdite. Il giudice è stato anche denunciato da prevaricazione (presumibilmente aver dato una decisione arbitraria sapendo che è) e l’Associazione per la Famiglia, le minacce alla paziente quando entrò nella sua stanza “, ha spiegato Lucero Paz. Infine, la Corte Suprema ha autorizzato l’operazione di Giovedi scorso, che si terrà nei prossimi giorni. Hanno anche insistito sul fatto che i giudici in questi casi non richiedono procedimento giudiziario. Finora, solo quattro province hanno elaborato i protocolli che si adattano correttamente alla sentenza della Corte Suprema, secondo l’Associazione per i diritti civili (ADC). Sei altri distretti, compresa la capitale, ha scritto loro, ma limitano stabilito dal giudice, nel senso che limitano l’aborto per le donne con disabilità mentali, secondo l’ADC.

L’opposizione al sindaco Macrì, fatta da Kirchner, centro e sinistra, ha promosso un progetto di legge nella Legislatura di Buenos Aires per consentire aborti per stupro, in qualsiasi momento e di fornire che i minori potrebbero interrompere la gravidanza senza il consenso i loro genitori. La legge è stata approvata con 30 voti a favore e 29 contro. Il 4 Macri ha annunciato che avrebbe posto il veto la norma. Il Vice Sindaco di Buenos Aires, María Eugenia Vidal, ha difeso il suo capo: “Macri ha parlato in termini generali, non ha mai dato il nome della vittima, non ha violato la riservatezza del paziente. Probabilmente questa organizzazione Antiabortion aveva anche presentato una richiesta di misure cautelari, “ha detto. Nel frattempo, in Argentina il Congresso ancora in fase di stallo bollette per espandere la depenalizzazione dell’aborto. Il legislatore nazionale è dominato da Kirchner, alcuni dei cui rappresentanti sostenere le iniziative, ma non tutti, tra cui il loro presidente, Cristina Fernandez de Kirchner, il quale, nel libro Il Presidente, Sandra Russo, confessa che resiste perché ha sofferto aborto spontaneo quando era incinta di sei mesi: “Qualcosa del genere o non vogliono ai miei peggiori nemici. Il ricordo di quella gravidanza ho perso molto mobilita me. Ma non posso fare una crociata, dobbiamo rispettare le opinioni di tutti. Non sono d’accordo con l’aborto, ma io dico non ho alcun diritto. ”

Argentina ultra-cattolici: prevenire un aborto alle donne già in sala operatoria

Il rapito il 28 luglio, è stato portato in Patagonia e costrette a prostituirsi. Riuscì a sfuggire alla rete della tratta, ma era rimasta incinta. Voleva un aborto perché la legge consente ora l’Argentina. Ma il sindaco di Buenos Aires, Mauricio Macri conservatore, ha annunciato il Martedì, l’ospedale, e hanno intenzione di effettuare l’aborto-Ramos Mejía, nel tentativo di boicottare il discorso, il primo a dovrebbe essere eseguito con la nuova normativa. Un gruppo ultraconservatore cattolico ha raccolto la sfida: ha imposto un provvedimento effettivamente esclusi intervento quando il paziente era in chirurgia dopo essere entrati in modo cattivo nella sua stanza d’ospedale. Questa situazione insolita ha creato non pochi problemi aggiunti alla vittima, 32. Fin dall’inizio, ha voluto mantenere l’anonimato, anche perché la sua famiglia non era a conoscenza, ma il sindaco annunciare i dettagli sulla privacy sono state esposte alla vista. Il giorno dopo l’annuncio del sindaco, della famiglia cattolica Pro andato in tribunale per evitare l’aborto. Anche organizzato manifestazioni nelle case del direttore dell’ospedale e il molto giovane, ma lei era in ospedale che a casa erano i suoi genitori, che fino a quel momento non sapeva che la figlia era incinta, come rivelato dal suo avvocato, Carlos Lucero Pace . “Il cappellano dell’ospedale, Padre Fernando, la gente veniva con la famiglia Pro nella stanza della vittima, che è fortemente influenzato da quello che è successo”, ha detto l’avvocato. Questo giornale chiamato famiglia Pro per conoscere la sua versione dei fatti, ma non ha ricevuto risposta.

La legalizzazione dell’aborto continua accendere polemiche in Argentina. Dal 1920 il codice penale consente aborti in caso di pericolo per la vita o la salute della madre o se la gravidanza è il risultato di una violazione di un “idiota o pazzo” donna. Fino al marzo scorso, anche in stato di gravidanza o con lo stupro e bambini mentalmente disabili dovrebbe andare in tribunale per ottenere il permesso per l’operazione. Ma da allora ha smesso di essere così, perché la Corte Suprema ha stabilito che l’aborto può essere eseguito senza processo giudiziario in tutti i casi di stupro, tra cui donne e bambini, anche mentalmente sani. Dalla sentenza della Corte Suprema di Argentina, la capitale e ciascuna delle 23 province scrivevano i loro protocolli per i cosiddetti non punibili aborti. Finora, solo quattro province hanno elaborato i protocolli che si adattano correttamente alla sentenza della Corte Suprema, secondo l’Associazione per i diritti civili (ADC). Sei altri distretti, compresa la capitale, ha scritto loro, ma limitano stabilito dal giudice, nel senso che limitano l’aborto per le donne con disabilità mentali, secondo l’ADC. L’opposizione al sindaco Macrì, fatta da Kirchner, centro e sinistra, ha promosso un progetto di legge nella Legislatura di Buenos Aires per consentire aborti per stupro, in qualsiasi momento e di fornire che i minori potrebbero interrompere la gravidanza senza il consenso i loro genitori. La legge è stata approvata con 30 voti a favore e 29 contro. Il 4 Macri ha annunciato che avrebbe posto il veto la norma.

La fiducia degli investitori stranieri nel mercato spagnolo (2°parte)

Grandi azionisti, assicuratore Allianz (7%), il Crédit Mutuel banca francese (5%) e uomo d’affari portoghese Amorim (4,25%), sembra che l’estensione sarà presente. L’Unione Azionista (12,6%), costituito da dipendenti e dirigenti, hanno un comportamento irregolare, perché ci sono molti diversi proprietari, ma si prevede un sostegno significativo. La Fundación Pedro Barrie de la Maza, gli ex proprietari del pastore, che sono stati pagati in azioni della banca popolare, non si prevede di andare perché hanno scarsa liquidità. Con il sostegno di altri consiglieri, la banca considera un successo che provengono dal 25% al 30% del capitale presente in occasione del Consiglio. Se l’espansione non riesce, Plan B metterà in vendita la banca.

La Caixa e Santander sono nella posizione migliore candidati. È consapevole del fatto che non tutto può fare in quanto significa un payout molto alto, ma gli amministratori sono impegnati a non vendere le azioni, approfittando di turbolenze. Inoltre prevede di destinare i soldi dalla vendita dei diritti di espansione, l’acquisto di titoli e di evitare, in parte, l’operazione ha comportato diluizione. Il popolare è attraente per la sua efficienza e dell’avviamento negativo (la differenza tra ciò che va nella borsa e valore contabile della banca) di 7.000 milioni di euro. Come hanno fatto le persone hanno questa situazione? Il Santander e Deutsche Bank sono istituzioni che conducono l’operazione di consorzio di garanzia, che sono anche 12 altre banche. Le impressioni sono buone, ma non hanno il documento di impegno. Così, dopo l’incontro, che sarà in poco più di un mese, non ci sarà alcun impegno. La società offrirà uno sconto tra il 50% e il 60% sul prezzo delle azioni, che è caduta del 55% finora questo anno. Venerdì scorso, una settimana dopo aver annunciato l’estensione, lo stock chiuso a € 1,49 rispetto a 1,7 euro di azione prima che l’operazione è stata conosciuta. Ora la lotta Angelo Ron sta cercando di fare la maggior parte dei grandi azionisti che siedono nel consiglio (42% del capitale) vai con l’allargamento. È consapevole del fatto che non tutto può fare in quanto significa un payout molto alto, ma gli amministratori sono impegnati a non vendere le azioni, approfittando di turbolenze. Inoltre prevede di destinare i soldi dalla vendita dei diritti di espansione, l’acquisto di titoli e di evitare, in parte, l’operazione ha comportato diluizione.Gli esperti concordano sul fatto che “ha subito le conseguenze della crescita eccessiva del credito al momento del boom immobiliare, ma l’acquisto senza ausilio di Pastore è stato malamente fuori test definitivi per Oliver. Qualcosa che è accaduto a Sabadell “, che è stato fatto con il modulo CAM con 5.200 milioni di punti di aiuto Maudos. Un analista bancario, che chiede l’anonimato, ritiene che il Popolo “è venuto nel tardo Real Estate, a prezzi molto costosi e ricorso al finanziamento all’ingrosso. Inoltre, le banche hanno pochi di fuori della Spagna, ma anche acquistati a prezzi elevati e, infine, ci hanno danneggiato decreti governativi. ” Il popolare è puntando il suo futuro.

object width=”480″ height=”320″>

La fiducia degli investitori stranieri nel mercato spagnolo

Il governo ritiene che, se l’aumento di capitale di 2.500 milioni di euro, è riuscito a attirare la fiducia degli investitori stranieri nel mercato spagnolo. Una delle novità più importanti dei test è stato Oliver Wyman capitale della Banca popolare 3.223.000 necessaria per superare una depressione ipotetico economica tra il 2012 e il 2014. L’Angelo Diretto da Ron è stato un paradigma di redditività e di efficienza negli ultimi dieci anni. Tuttavia, la strategia di rapida crescita a partire dal 1999, l’ingresso tardivo nel settore immobiliare, l’acquisto del Pastore (più mattoni attesa e senza aiuti pubblici) e di modifiche normative che richiedono più materiali di consumo, anche loro hanno gravato equilibrio. Fino ad ora, il popolo è stato le uniche entità che non hanno superato la prova di capitale che non ha esitato a cercare la sua uscita privata senza chiedere aiuti di Stato.

Il giorno dopo aver ricevuto la suspense, convocato il consiglio e ha annunciato un aumento di capitale di 2.500 milioni di euro, mentre ha annunciato la vendita di attività e che crea una propria banca male con patrimonio immobiliare. La pulitura costerà caro in quanto registrato perdite pari a 2,300 milioni di euro nel 2012. Consiglio di Ron e cercare di mettere i soci denaro o cercare un acquirente per rimanere con la banca. Quali sono i dirigenti chiaramente non voglio finire nelle mani del fondo di salvataggio, il gingillo. Fonti governative hanno detto che si aspettano le persone a raggiungere il suo obiettivo e che sono convinti che se ottiene il capitale, e il test, sarà Oliver Wyman. “Sarebbe un gesto che potrebbe portare la fiducia degli investitori in Spagna. Questa posizione può avere una grande importanza, “aggiungono nel governo. Non dimenticate che il 41% del capitale del popolo è detenuto da investitori stranieri. A autorità spagnole è piaciuto il piano di ricapitalizzazione presentato dal popolo, perché lo ritengono realistico, ma tutto dipende l’estensione. Ci riuscirete? «Credo di sì. La banca ha una buona base di azionisti fedeli, anche se non sarà facile per il contesto macroeconomico spagnolo. Ciò significa accettare prezzi molto bassi al collocamento. Il popolare è favorita potenziale di generare utili futuri che riflettono più alto di prova Oliver Wyman, che insieme con la sua efficienza, l’estensione può fare a buon mercato interessante “, ha detto Joaquin Maudos, Professore di Economia, Università di Valencia . Il Santander e Deutsche Bank sono istituzioni che conducono l’operazione di consorzio di garanzia, che sono anche 12 altre banche. Le impressioni sono buone, ma non hanno il documento di impegno. Così, dopo l’incontro, che sarà in poco più di un mese, non ci sarà alcun impegno. La società offrirà uno sconto tra il 50% e il 60% sul prezzo delle azioni, che è caduta del 55% finora questo anno. Venerdì scorso, una settimana dopo aver annunciato l’estensione, lo stock chiuso a € 1,49 rispetto a 1,7 euro di azione prima che l’operazione è stata conosciuta. Ora la lotta Angelo Ron sta cercando di fare la maggior parte dei grandi azionisti che siedono nel consiglio (42% del capitale) vai con l’allargamento. È consapevole del fatto che non tutto può fare in quanto significa un payout molto alto, ma gli amministratori sono impegnati a non vendere le azioni, approfittando di turbolenze. Inoltre prevede di destinare i soldi dalla vendita dei diritti di espansione, l’acquisto di titoli e di evitare, in parte, l’operazione ha comportato diluizione.

L’unanimità delle comunità per chiedere un affare migliore del disavanzo (3°parte)

Nel frattempo, Lopez impegnata aumentare le tasse a chi ha di più, a partire dal molto ricco. Infine, il basco Presidente ha espresso il suo disaccordo con la ri-centralizzazione dei poteri, che per decreto legge viene presa in considerazione nella pratica. “Io sono il primo a riconoscere che dobbiamo ottimizzare i servizi pubblici e ottenere un risparmio della spesa pubblica, ma non limitando la nostra capacità di auto-governo”, ha sostenuto. Erano le nove 25 del mattino, quando ha fatto il suo ingresso nella Marina Piazza di Spagna a Madrid, dove la sede del Senato, il veicolo del re. Il monarca arrivato alla V Conferenza dei presidenti accompagnato il Principe delle Asturie ed è stato accolto alla porta del palazzo da parte del presidente del Senato, Pio Garcia Escudero (PP) e il primo ministro, Mariano Rajoy. Dalle otto del mattino, il Senato aveva ricevuto uno ad uno per i 17 presidenti regionali più le città autonome di Ceuta e Melilla. Il primo ad arrivare è stato il presidente della Comunidad Valenciana, Alberto Fabra (PP), l’ultimo, quello della Catalogna, Artur Ma s (CiU), che è appunto una delle stelle del suo recente promessa di convocare una consultazione sull’indipendenza della loro regione autonoma. Dietro di loro, i membri del governo, con il vice presidente, Soraya Sáenz de Santamaría. In attesa, alcuni presidenti parlavano animatamente. Ma chiacchierato con lehendakari, Patxi Lopez, che era alla sua destra, ma anche con il presidente del governo regionale, Alberto Nunez Feijoo, alla sua sinistra. Mentre, ha aggiunto, è lasciato “nel aperto al pubblico e alla produttività, tagliando tutti traccia di investimenti pubblici. ” Lopez ha anche proposto una riforma fiscale “in profondità” che porta la Spagna al carico fiscale medio europeo.

Sembrava molto vivace il nuovo presidente di Madrid, Ignacio Gonzalez, che ha fatto il suo debutto nel conclave. Don Juan Carlos è stato salutato uno ad uno per i presidenti e per stringere la mano con i dirigenti della Regione di Murcia, Ramón Luis Valcárcel (PP), e Andalusia, José Antonio Grin (PSOE), ha chiesto per gli effetti dell’acqua becco che Venerdì scorso inondato gran parte della loro comunità e lasciato 10 morti, ha informato EFE. L’raccolto solo pochi minuti per godere di una colazione informale nella biblioteca del Senato, per una volta, hanno cominciato a registrare per la foto ufficiale in occasione dell’ultimo vertice, c’erano solo tre donne nel corso della riunione: il vice primo ministro Maria Teresa Fernandez de la Vega (PSOE), il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Elena Salgado (PSOE), e il Presidente di Madrid, Esperanza Aguirre (PP). Questa volta, oltre al vice presidente, Soraya Sáenz de Santamaría (PP), tre presidenti di regioni, di Castilla-La Mancha, Dolores Cospedal (PP), l’Aragona, Luisa Fernanda Rudi (PP), e Navarra Yolanda Barcina (UPN). Poco dopo, si strappò il dibattito, che masticava la tensione tra alcuni presidenti regionali. Hanno ricevuto un documento di base del governo, su cui il dibattito si è concentrato, e il cui contenuto non sono stati riportati in precedenza. Come hanno finito gli ultimi bagliori di fotografi e telecamere, è stato dimostrato come il presidente catalana, Artur Mas, seduto accanto al vice presidente, Soraya Sáenz de Santamaría, si è lamentato di alcuni punti del documento.

L’unanimità delle comunità per chiedere un affare migliore del disavanzo (2°parte)

In questo senso, il presidente avrebbe chiesto andaluso, non una riforma modello di finanziamento, come altri presidenti hanno chiamato autonome, in particolare Catalogna, Artur Mas, ma il sistema attuale viene valutata e viene corretto in “comunità come l’Andalusia non colpite dalla scarsa applicazione del sistema. ” Come all’inizio del conclave ha difeso la lehendakari, Grin ha insistito sul fatto che l’intera amministrazione, centrale e periferico, dovrebbe andare di pari passo. “La collaborazione tra le comunità e lo stato è un simbolo di fiducia che i cittadini si aspettano e all’estero”, ha sostenuto in conferenza stampa l’Andalusia. “Quello che chiediamo per l’Andalusia chiediamo per le altre regioni.” Andalusia ha anche dimostrato molto preoccupato per il divario sociale che sta vivendo ed è “mettere in pericolo il consenso costituzionale”, ha detto il ministro.

Il lehendakari, Patxi Lopez (PSOE), ha chiamato questa mattina il primo ministro, Mariano Rajoy, per chiedere in Europa bilancio lasso di tempo più flessibile equilibrata e misure concrete da perseguire per la crescita. “Penso che sia il momento di parlare in Europa, e se lo fa, avrà il mio pieno sostegno”, ha detto, dopo di che ha difeso nel mediare un patto di lealtà istituzionale tra le regioni e il governo centrale a ” datazione della crisi. ” Questo è stato offerto nel suo discorso, il primo della V Conferenza dei presidenti , l’ordine viene stabilito in funzione dell’età degli statuti di autonomia, che ha incoraggiato Rajoy a cercare “le alleanze necessarie”. Discorso di Lopez si è concentrata sulle politiche di crescita della domanda economica e chiedono una rinegoziazione del massimale del deficit delle comunità autonome. “Abbiamo bisogno di cambiare la divisione tra governo centrale e governi regionali, non solo quella del 4,5% consentito per il 2013, 3,8% è il governo centrale e lo 0,7% di autonomia, perché l’autonomia sono i principali fornitori di servizi “, ha sostenuto. Anche se il discorso, concentrandosi sulla politica regionale, Lopez non ha fatto riferimento in particolare alla tesi federalista PSOE, è sembrato suggerire un cambiamento nel rapporto tra governo centrale e le comunità, ma anche specificamente chiesto fidelizzazione dei presidenti regionali. “E ‘tempo di responsabilità. Le comunità devono far parte del governo di questo paese e abbiamo bisogno di strumenti per farlo (…). Non solo andare a consigli regionali di imporre quello che dobbiamo fare. “, Ha sostenuto. Lopez ha anche sottolineato che condivide l’obiettivo del pareggio di bilancio e di controllo del deficit, ma non sono d’accordo “sta riflettendo su come raggiungere questo obiettivo”, perché è la causa più debito, più recessione, più disoccupazione e lo smantellamento dello stato sociale. “Ogni uomo per se stesso non funziona” si è stabilito. “O tutti insieme o no a nessuno.” La sua proposta è rilassato scadenze per il raggiungimento dell’equilibrio di bilancio . “Non è più in grado di supportare le misure per rendere ingenti investimenti solo per fare il ricevimento per le istituzioni finanziarie”, ha sottolineato il lehendakari. Mentre, ha aggiunto, è lasciato “nel aperto al pubblico e alla produttività, tagliando tutti traccia di investimenti pubblici. ” Lopez ha anche proposto una riforma fiscale “in profondità” che porta la Spagna al carico fiscale medio europeo.

L’unanimità delle comunità per chiedere un affare migliore del disavanzo

Non ci sarà ribellione i presidenti del CP, ma Mariano Rajoy, il primo ministro, avete la prova assoluta che i leader regionali del suo partito ha chiesto che il rilassamento nel soddisfare il deficit del governo centrale gode anche il trasferimento alla regioni. I presidenti socialisti hanno chiesto senza mezzi termini PP e anche, anche se non il mancato raggiungimento votare contro qualcosa che possono fare i socialisti. Ci sono sei capi di indisciplinati governi autonomi che non hanno potuto votare a favore del potere esecutivo. Sono Andalusia, Asturie e Paesi Baschi-PSOE comunità, più Canarias (CC), Catalogna (CiU) e Navarra (UPN). Durante tutta la giornata, i presidenti del PP e il PSOE sono riunione hanno concordato da ciascuna delle due famiglie in riunioni di coordinamento. Anche il presidente della Generalitat, Artur Mas, segue alla lettera una sua sceneggiatura secondo la quale questa conferenza è quello di discutere il deficit e la mancanza di risorse fornite dallo Stato per l’autonomia. In tutto questo discorso è il quadro di riferimento per il diritto all’autodeterminazione o referendum. La base per la discussione di questa conferenza è il documento che il governo ha dato ai presidenti basta avviare la riunione.

Vice Presidente, Soraya Sáenz de Santamaría, seduta Artur Mas, fatto alcune osservazioni sul testo che era in le mani e leggerlo attentamente. Lo sforzo erculeo che devono fare tutto loro di raggiungere il deficit di 1,5% è il problema che tiene veramente. I crediti di Patxi Lopez, anche difeso dal governo andaluso, a rilassare i criteri e il calendario per soddisfare i deficit sono difese dai presidenti del Partito Popolare. Anche se diversi consiglieri delegazioni PP riconoscono che questa conferenza dei presidenti non è il luogo dove si deve decidere. Per ora, il primo ministro, Mariano Rajoy, è vedere come la conferenza va come la tua tabella di marcia: messaggio di unità e senza riferimenti che possono essere considerati un attacco alla Catalogna. Le fonti dicono che il presidente catalano, Artur Mas, non ha parlato di sovereignism nel suo discorso, ma alcuni dei presidenti popolari, come Pedro Sanz Rioja e Madrid, Ignacio Gonzalez, e le teste di Extremadura (Jose Antonio Monagas ), Aragona (Luisa Fernanda Rudi), Castilla y León (Juan Vicente Herrera) e Ceuta (Juan Vivas) hanno inviato un messaggio di appello per l’unità per superare la crisi. Il presidente catalano non ha risposto. Successore di Aguirre è stato uno dei più forti, di difendere l’unità della Spagna contro le “minacce territoriali.” Gli sforzi del presidente andaluso José Antonio Grin (PSOE), nella discussione dei presidenti regionali, si sono diretti nella stessa direzione, come le sue fila partner, il presidente basco Patxi Lopez. Come ha spiegato il Ministro andaluso Presidenza, Susana Diaz , in una conferenza stampa, ha difeso riunione Grinan la distribuzione obiettivo di disavanzo è ingiusto e ha chiesto una ridefinizione. Andalucía Diaz ha detto che presenterà una proposta al governo “per la ricerca per la comprensione”, a questo punto. E, soprattutto, ha insistito sul fatto che il margine che l’Unione europea ha dato la Spagna al rispetto dell’obiettivo di disavanzo non può beneficiare solo il governo centrale.

Obama ha premuto i Fratelli Musulmani a tenere protesta (2°parte)

Morsi ha esortato Obama a condannare pubblicamente e con forza gli attacchi. Cerco una via di mezzo, Morsi è apparso sulla televisione nazionale, dicendo egiziani era il loro “dovere religioso di proteggere gli ospiti”, tra cui le sue ambasciate e aziende. “Conosco persone che attaccano le ambasciate non rappresentano nessuno di noi”, ha detto. Morsi ha offerto le sue condoglianze per la morte dell’ambasciatore di Libia, e ha promesso di portare accuse contro coloro che avevano scalato le mura dell’ambasciata al Cairo. Al tempo stesso, però, è stato anche attento a sottolineare la legittimità delle richieste dei manifestanti. “Tutti noi rifiutiamo qualsiasi offesa al nostro Profeta Muhammad,” ha detto. Per Obama, il timore è che la reazione inizialmente tiepida agli attacchi dall’Egitto costituirebbe un precedente pericoloso, in quanto l’Amministrazione cerca di trovare il suo equilibrio con i governi populisti che sono emersi dalle rivolte arabe. Ogni spaccatura con l’Egitto potrebbe pregiudicare il rapporto con Israele al Cairo. Impazienza di Obama con Morsi deriva anche dalla convinzione del governo degli Stati Uniti hanno fortemente sostenuto il movimento per la democrazia in piazza Tahrir lo scorso anno.

Ma forse l’alleanza a lungo con l’esercito egiziano, e con Mubarak, che è ancora nella mente di molti di coloro che si uniscono a proteste anti-americane, suggeriscono gli esperti di politica estera. Il video è il trailer di un film che probabilmente non esiste, e il suo impatto improvviso tra più ambienti radicali islamici ha colto tutti di sorpresa. Clinton ha cercato di spiegare che, anche se si detestano, il governo degli Stati Uniti non può impedire a qualcuno di fare un video, perché in questo paese ci sono alcune garanzie costituzionali che tutelano la libertà di espressione. Autorità inquirenti degli USA i dettagli di quello che è successo a Bengasi per cercare di punire i responsabili, sono inclini a pensare che il video è una scusa di Al Qaeda o di gruppi simili per attaccare gli Stati Uniti, precisamente il 11 settembre . I dati che sono noti per attaccare il consolato in quella città, in cui, secondo i testimoni, agito bene armati e coordinati tra loro, suggerendo che l’operazione è stata premeditata e ben studiato. Washington sta cercando di muoversi in tale inchiesta, con la collaborazione delle autorità libiche, che hanno condannato senza riserve gli attaccanti. Il vice ministro degli Interni libico, Sharif Wanis ha riportato l’arresto di quattro sospetti dal “istigare” l’attacco, secondo la Reuters. Obama ha parlato al telefono con il leader libico, Mohamed Yusuf al-Magariaf per discutere il tipo di risposta da dare a quello che è successo. In attesa dei risultati, le navi da guerra degli Stati Uniti sarà in un paio di giorni in grado di lanciare missili Tomahawk contro potenziali roccaforti islamiste installati sul territorio libico durante l’ultima rivolta popolare. L’uso della forza è, naturalmente, un asset rischioso per Obama. In primo luogo, è il più forte espressione del rifiuto tra gli americani ha causato l’uccisione di un ambasciatore che pure era stato personalmente coinvolto negli sforzi del popolo libico per vincere la loro libertà. Ma al tempo stesso, l’azione militare, anche in misura limitata, potrebbe ulteriormente incoraggiare le attuali proteste.

Obama ha premuto i Fratelli Musulmani a tenere protesta

Dopo una telefonata mozzafiato dal presidente Barack Obama, i leader egiziani il Giovedi sono stati utilizzati in un atto complesso equilibrio politico per cercare di salvaguardare l’alleanza con Washington Cairo, riconoscendo tacitamente hanno fatto un errore nella sua risposta all’attacco contro l’ambasciata l’America , che ha scelto il cenno del capo di nazional-popolare sentimento anti-americano, piuttosto che pronunciare una ferma condanna della violenza. Attivato da un video girato negli Stati Uniti che mette in ridicolo il profeta Maometto , l’ambasciata attacca Presidente Mohamed Morsi ha cominciato come la Fratellanza Musulmana in un dilemma tra la necessità di sostenere Washington contro gli attacchi, e la richiesta di molti egiziani US sfida e difendere l’Islam, secondo un alto funzionario riconosciuto la Fratellanza. Nel corso di una telefonata di circa 20 minuti, Morsi Obama ha avvertito che le relazioni subirebbe un deterioramento chiaro se le autorità egiziane non protegge adeguatamente i diplomatici statunitensi e condanniamo fermamente gli attacchi anti-americani.

Il divario tra gli Stati Uniti e l’Egitto arriva in un momento critico. Per l’amministrazione Obama, è un banco di prova per scoprire se si è riuscito a sforzi per puntellare la sua influenza dopo la rivolta che ha rovesciato Hosni Mubarak e di trovare un terreno comune con i nuovi leader islamisti di un paese che è uno degli assi politica degli Stati Uniti in Medio Oriente. Per il nuovo presidente dell’Egitto, il dilemma è diventato rapidamente un primo test della capacità della Fratellanza di trovare un equilibrio tra le pressioni politiche, gli impegni internazionali e mandato conservatore religioso, ora che è in realtà il potere in una nuova democrazia. “Siamo sotto pressione da entrambe le parti”, ha detto el-Haddad Gehad, portavoce della Fratellanza, ha riconosciuto Giovedi mentre la formazione in ritardo ha risposto con un discorso presidenziale televisivo, una lettera al direttore di The New York Times , e una serie di messaggi volto simpatico a placare funzionari degli Stati Uniti. Dopo decenni focalizzato sulla disciplina i propri membri a sopravvivere sotto terra, la leadership della Fratellanza si sta ancora adattando alla visibilità della vita democratica. “Si sono resi conto subito dopo fatto il grado di sequel che potrebbero avere con gli Stati Uniti, ed è per questo che stiamo vedendo tutte queste dichiarazioni concilianti da parte dei leader della Fratellanza ora”, ha affermato Shadi Hamid, direttore della ricerca presso il Centro Brookings Doha, che segue da vicino il gruppo. “Morsi sta facendo una danza difficile”. Paralizzato dalle pressioni divergenti, Morsi era stato vistosamente in silenzio mentre i manifestanti hanno preso d’assalto l’ambasciata americana al Cairo , un netto contrasto contro la contrizione di aiuto, e la condanna espressa dal nuovo governo della Libia , dove uomini armati hanno dato fuoco a missione diplomatica statunitense a Bengasi, uccidendo l’ambasciatore J. Christopher Stevens e tre altri americani. “Il presidente ha chiarito che siamo impegnati nel processo di cambiamento in Egitto, e vogliamo continuare a costruire un rapporto con il governo egiziano”, ha detto un alto funzionario del governo degli Stati Uniti. “Ma lui ha chiarito quanto sia importante che il governo egiziano per abbassare gli esami del sangue, sia in termini di cooperazione pratica che diamo e le dichiarazioni che fanno.”

Vuoi calcolare l'Ici del tuo immobile? Informarti con le ultime news di ICI Calcolo. Tutto quello che devi sapere su imposte e fisco.

Scrivi il tuo indirizzo e-mail e ricevi gratis i nostri aggiornamenti:

Condiciones de uso de los contenidos | Responsabilidad

| Canale Italia